• Google+
  • Commenta
25 gennaio 2007

Giornata della Memoria: iniziative dell’ateneo fiorentino

La “Giornata della Memoria” esiste in Italia da quando, nel 2000, il Parlamento italiano ha istituito per legge tale ricorrenza, adeguandosi all’i

La “Giornata della Memoria” esiste in Italia da quando, nel 2000, il Parlamento italiano ha istituito per legge tale ricorrenza, adeguandosi all’iniziativa internazionale. Come recita l’art. 1: “al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.”. La data scelta è il 27 gennaio, poiché durante quella giornata del 1945 l’Armata russa giunse ad Auschwitz e l’orrore dei campi di concentramento fu svelato al mondo.
L’Università di Firenze inizierà la celebrazione giovedì 25 gennaio, alle ore 15.00 presso l’Aula magna del Rettorato, con una tavola rotonda e letture dal titolo “Ricordare la Shoah”. Si prosegue venerdì 26 gennaio alle ore 10.00, quando, presso l’Atrio del Rettorato, il rettore Augusto Marinelli “alla presenza di rappresentanti degli organi accademici, depone una corona d’alloro sulla lapide dedicata agli universitari fiorentini allontanati da aule e cattedre per le leggi razziali”. Seguirà alle ore 11.00 la conferenza tenuta da Luigi Dei, docente di Chimica Fisica presso il Dipartimento di Chimica, dal titolo “Auschwitz: la chimica come via di salvezza. Una storia di Primo Levi”. Infine, lunedì 29 gennaio alle ore 15.30 presso l’Aula magna del Rettorato, ci sarà la presentazione del volume di Filippo Tuena “Le variazioni Reinach” a cui seguirà l’esecuzione della Sonata di Leon Reinach per violino e pianoforte in re minore (Yehezkel Yerushalmi – violino; Rebecca Woolcock – pianoforte).

Google+
© Riproduzione Riservata