• Google+
  • Commenta
16 gennaio 2007

I laghi di Titano

Ora è proprio ufficiale: su Titano, il più grande satellite di Saturno, ci sono laghi di metano liquido. La conferma arriva dalla sonda Ora è proprio ufficiale: su Titano, il più grande satellite di Saturno, ci sono laghi di metano liquido. La conferma arriva dalla sonda Cassini,le cui immagini radar elaborate al computer hanno rivelato un paesaggio tempestato da numerosi piccoli laghi, forse riempiti periodicamente da piogge di metano. Nata dalla collaborazione tra NASA, ESA e Agenzia Spaziale Italiana, la Cassini da anni sta fornendo dati preziosi non solo su Titano ma anche sull’intero sistema di lune che girano attorno Saturno. A bordo sia della Cassini che del modulo Huygens disceso su Titano, ci sono strumenti italiani, come Hasi, un’apparecchiatura costruita ed assemblata presso le Officine Galileo di Firenze con il compito di analizzare le proprietà fisiche ed elettriche dell’atmosfera di Titano. Nella missione sono inoltre coinvolte le Università di Roma, Padova, L’Aquila, Napoli, Pavia Bari, Lecce, oltre all’INAF –Istituto Nazionale di Astrofisica.

Google+
© Riproduzione Riservata