• Google+
  • Commenta
30 gennaio 2007

Il Presidente della Repubblica il primo promotore della cultura

Il Presidente della Repubblica è la carica più importante del nostro paese, anche se molto spesso, si tratta di una figura ra

Il Presidente della Repubblica è la carica più importante del nostro paese, anche se molto spesso, si tratta di una figura rappresentativa, resta in carica per sette anni.
L’attuale Presidente della Repubblica è Giorgio Napoletano che è un uomo da sempre impegnato nel mondo politico, ed ha un’estrazione culturale molto alta, ricordiamo i due saggi che ha scritto per il teatro.
Questo attaccamento all’emisfero culturale e politico si denota in ogni suo intervento: il suo continuo interessamento verso l’universo universitario, la sua preoccupazione continua indirizzata nei confronti del precariato, purtroppo molto presente all’interno delle università.
Ricordiamo con grande gratitudine, tra tutti gli interventi quello degli auguri di fine anno, dove ha parlato della precarietà che è ormai un fenomeno dilagante nell’istituzione culturale per eccellenza che è quella universitaria.
Gli interventi del nostro Presidente della Repubblica Giorgio Napoletano sono accolti con grande favore dai giovani universitari in quanto essi avvertono nelle sue parole una ventata di incoraggiamento. I nostri giovani universitari infatti sono visti da molti analisti, come una generazione animata da tanta voglia di fare, e che aspira a trovare interlocutori che sappiano cogliere le domande ed alle volte il grido da loro prodotto che nasce dalle reali esigenze che la vita universitaria mette loro di fronte e soprattutto, da interlocutori che sappiano dare delle risposte concrete visto che il mondo universitario è da anni esente da serie e vere politiche di rinnovamento.
Per cui in uno scenario del genere, la voce del nostro presidente spicca e si distingue non solo per quel tono di incoraggiamento che riesce ad incutere, ma perchè in quasi ogni suo intervento, esso spinge chi ne ha le competenze ed il potere ad occuparsi in maniera incisiva dei giovani universitari e degli ambienti di studio nei quali loro si devono formare.
Speriamo che questi suoi interventi e spronamenti vengano raccolti da chi ha il potere di agire perché un paese che non è in grado di costruire e curare il suo capitale umano e non è in grado di innovarsi, è un paese che ha un grande handicap e sicuramente non in grado di crescere nell’armonia dovuta, anzi è destinato ad un’eterna convalescenza.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy