• Google+
  • Commenta
20 gennaio 2007

L’Università di Firenze è al verde

La recente decisione del rettore dell’Università di Firenze Augusto Marinelli, di non tenere la tradizionale cerimonia di inaugurazione del

La recente decisione del rettore dell’Università di Firenze Augusto Marinelli, di non tenere la tradizionale cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico 2006/2007, ha lasciato a bocca aperta tutto il personale dell’ateneo che si è visto recapitare una lettera nella quale si giustificava il motivo di tale scelta con i problemi di bilancio che una delle più importanti università italiane si trova a dovere fronteggiare. Marinelli fà sapere che per quanto riguarda l’anno 2006 è stato possibile raggiungere, in sede di stesura di bilancio, il pareggio economico, unicamente tenendo in considerazione le possibili entrate future che ci si aspettano dalla vendita della villa La Quiete delle Montalve alla Regione Toscana; il rettore ha commentato la notizia affermando che tale decisione è da considerarsi una soluzione di carattere straordinario che non fà che aumentare l’incertezza con la quale gli atenei italiani si trovano a lottare. La rinuncia alla cerimonia d’inaugurazione del’anno accedemico è un gesto simbolico che rende ancora più urgenti dei provvedimenti da parte del Governo, il quale è chiamato a risolvere il problema riguardante i finanziamenti pubblici non solo per l’Università di Firenze ma per tutto il territorio nazionale.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy