• Google+
  • Commenta
8 gennaio 2007

“L’università liberale”, ecco l’ultima idea del Cavaliere

Un ateneo "con cui scardinare il monopolio della sinistra in campo culturale ed accademico e formare la futura classe dirigente moderata, aiutandUn ateneo "con cui scardinare il monopolio della sinistra in campo culturale ed accademico e formare la futura classe dirigente moderata, aiutando il centrodestra a penetrare nella società, facendo rete dei propri strumenti e arcipelago delle proprie isole sparse". È questo, in buona sostanza, il progetto che, secondo il quotidiano il Giornale, Silvio Berlusconi, leader della Casa delle Libertà, sta portando avanti, da più di un anno, insieme ad alcuni esponenti di Forza Italia. Quello che potrebbe essere inaugurato già entro il 2009 sarà un campus universitario sul modello americano; una cittadella della cultura liberale dotata di posti letto per studenti e professori, spazi per la didattica, attrezzature sportive e biblioteche. Economia e commercio, giurisprudenza, scienze politiche e della comunicazione saranno le quattro facoltà dell’università liberale, un ateneo privato dotato però di borse di studio per premiare gli studenti più meritevoli che non possono permettersi la retta. Sulla cattedra, secondo indiscrezioni, insegneranno "personaggi di livello internazionale come gli ex statisti Bill Clinton e Mikhail Gorbaciov o magnati come Bill Gates". Ancora incerto il luogo che dovrà ospitare il complesso universitario: Milano, Lodi, Macherio, Piacenza e Cremona sembrano essere le possibili candidate.

Google+
© Riproduzione Riservata