• Google+
  • Commenta
18 gennaio 2007

Studenti Aquilani protestano per i trasporti carenti

Gli studenti Aquilani protestano contro la scarsa attenzione mostrata, in più occasioni, dall’A.M.A. (Azienda della Mobilità Aquilana) eGli studenti Aquilani protestano contro la scarsa attenzione mostrata, in più occasioni, dall’A.M.A. (Azienda della Mobilità Aquilana) e dalla Regione Abruzzo di fronte a numerose e ripetute richieste. L’incontro che si è tenuto a Dicembre tra le delegazioni dell’Unione degli Universitari (U.D.U.) e l’Unione degli Studenti (U.D.S.) con la direzione dell’azienda dei trasporti non ha avuto l’esito desiderato. Gli studenti minacciano battaglia a suon di mobilitazioni e manifestazioni, chiedendo maggiori investimenti per risollevare la situazione di un trasporto urbano carente e di un trasporto regionale non sufficiente a garantire un servizio efficiente, nel rispetto delle esigenze della popolazione studentesca del capoluogo Abruzzese. Più corse, soprattutto nelle fasce orarie serali e notturne, più precisamente dalle 22.30 in poi, agevolazioni economiche per gli studenti universitari e abbonamenti dalle scadenze più flessibili, per coprire i periodi interessati dall’attività didattica. Queste sono le priorità, reclamate a gran voce dai rappresentanti degli universitari. La Regione Abruzzo e l’Assessorato ai Trasporti tacciono. Nel frattempo ci si attende una risposta positiva almeno dall’apertura mostrata dall’A.M.A. durante l’incontro, sperando di non trovarsi di fronte alle solite promesse da marinaio.

Google+
© Riproduzione Riservata