• Google+
  • Commenta
14 febbraio 2007

Ferrara: l’Università ricorda Bruno De Finetti

L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ricorda Bruno De Finetti, il più grande matematico italiano applicato del Novecento. L’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia ricorda Bruno De Finetti, il più grande matematico italiano applicato del Novecento. Nel centenario della nascita l’Ateneo emiliano e l’Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena organizzano una conferenza su questa poliedrica figura di matematico e filosofo. Appuntamento venerdì 16 febbraio 2007 a Modena.

Il Dipartimento di Matematica Pura ed Applicata “G.Vitali” dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e l’Accademia Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Modena organizzano per venerdì 16 febbraio 2007 una conferenza su “I contributi pionieristici di Bruno De Finetti in tema di ottimizzazione e di convessità ”. L’iniziativa promossa nell’ambito del V ciclo di conferenze “Verso la matematica contemporanea (1850-1950)”, getta il suo interesse su una delle figure più eminenti della matematica italiana, appunto il matematico e filosofo Bruno de Finetti.

“A metà del periodo in esame – afferma la prof.ssa Franca Cattelani del Dipartimento di Matematica Pura ed Applicata dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – sta l’anno 1900, anno in cui Hilbert presentò al Congresso internazionale di Parigi un lungo elenco di problemi aperti, sollecitando la loro soluzione. Da allora alcune risposte positive si sono avute, ma non solo: i campi di ricerca si sono andati ampliando in stretta connessione col progredire della scienza e della tecnologia ed hanno raggiunto una tale vastità che non possono essere tutti contenuti in un ciclo di 7 conferenze. La necessaria scelta è caduta su argomenti in parte legati alla tradizione classica, mentre altri entrano più nello specifico di ricerche attuali, come il problema dei quattro colori, il calcolo geometrico, le scienze attuariali, i sistemi dinamici. Scopo del ciclo di seminari è di riflettere sulla nascita e sull’evoluzione di alcune di queste tematiche”.

Il seminario, che si terrà alle ore 17.00, si svolgerà presso il Dipartimento di Matematica Pura ed Applicata “G.Vitali” (Via Campi, 213/b) a Modena. Ad introdurre i presenti alla conoscenza di questa geniale figura di studioso e uomo di cultura sarà il prof. Angelo Guerreggio, docente all’Università “Bocconi” di Milano ed all’Università dell’Insubria.

“In particolare, – prosegue la prof.ssa Franca Cattelani – questa conferenza si soffermerà dapprima sulla figura di De Finetti, uno dei più significativi ed originali matematici del Novecento, conosciuto soprattutto per i suoi studi nel campo della Probabilità e delle Scienze attuariali”.

Bruno de Finetti, di cui è ricorso lo scorso anno il centenario della nascita, non è stato soltanto un grandissimo matematico ma anche un filosofo nel senso più autentico della parola, capace di analizzare con spietato rigore le invenzioni della ragione. Il suo nome è legato all’interpretazione soggettiva della probabilità ed alle scienze attuariali. Alcune sue ricerche hanno riguardato anche l’analisi economica e queste lo hanno indotto a formalizzare contributi rilevanti in tema di ottimizzazione, atto “ufficiale” della nascita della programmazione matematica, e di convessità generalizzata.
Bruno De Finetti
Nato a Innsbruck il 13 giugno 1906, è morto a Roma il 20 luglio 1985. Si era iscritto nel 1923 al Politecnico di Milano. Ancora studente del terzo anno, avviò una ricerca di biologia matematica ispirata ai lavori del biologo Carlo Foà e sfociata in una pubblicazione su Metron. Nel 1925, per insistente suggerimento di Levi-Civita, passò all’appena costituito Corso di laurea in Matematica applicata di Milano. Conseguì la laurea nel 1927 (a soli 21 anni!) discutendo con Giulio Vivanti una tesi di analisi vettoriale in ambito affine. Subito dopo la laurea lavorò all’Ufficio matematico dell’Istituto Centrale di Statistica e nel 1931 entrò a far parte – e vi rimase fino al 1946 – dell’Ufficio attuariale delle Assicurazioni generali a Trieste. Conseguita la libera docenza in Analisi (1930), tenne per incarico diversi corsi universitari fra Padova e Trieste finché, costituitasi nel 1946 la Facoltà di Scienze a Trieste, si dedicò esclusivamente all’insegnamento universitario ricoprendo la cattedra di Matematica attuariale. Nel 1951 si trasferì sulla cattedra di Matematica finanziaria e infine, nel 1954, passò all’Università di Roma, ove (dal 1961) insegnò Calcolo delle probabilità presso la Facoltà di Scienze fino al collocamento a riposo. Il fatto che per lungo tempo l’attività scientifica di De Finetti si sia svolta solo a tempo parziale non gli impedì di crearsi, sin da giovane, una solida fama di studioso internazionalmente noto per i suoi contributi al Calcolo delle Probabilità, alla Statistica, alla Matematica finanziaria e attuariale, all’Economia e all’Analisi. Molti – quasi un terzo e fra i più significativi – degli oltre 290 suoi scritti portano una data anteriore al 1946. Un periodo di prodigiosa attività creativa fu in particolare quello degli anni 1926-30 in cui, pur interessandosi a tematiche varie, diede avvio a quell’impostazione soggettiva del Calcolo delle probabilità che più di ogni altra sua opera lo ha reso famoso nel mondo della cultura scientifica e filosofica. Non si può neppure dimenticare l’impegno di De Finetti nella Didattica della Matematica, testimoniato dalla pubblicazione di trattati, manuali, note didattiche e articoli divulgativi, nonché da una intensa attività organizzativa: egli fu Presidente della Mathesis, Direttore del Periodico di Matematiche e fondatore a Roma di un Club Matematico per attivare seminari su problemi di Didattica. Socio dell’Accademia dei Lincei, fu anche membro dell’Istituto Internazionale di Statistica, Fellow dell’Institute of Mathematical Statistics e socio degli istituti attuariali francese e svizzero.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy