• Google+
  • Commenta
28 febbraio 2007

Il Polo bibliotecario centrale dell’Università di Macerata

Quando nasce una biblioteca nell’era di Internet, l’istituto biblioteca mantiene ancora il suo ruolo di luogo privilegiato della conoscenza? I biblioQuando nasce una biblioteca nell’era di Internet, l’istituto biblioteca mantiene ancora il suo ruolo di luogo privilegiato della conoscenza? I bibliotecari in questo nuovo scenario hanno ritagliato, in realtà un ruolo importante nell’educazione alla selezione e gestione critica dell’informazione. Le biblioteche tendono pertanto ad abbattere quelle barriere fisiche e psicologiche che le connotavano negli anni passati come spazi elitari di consumo del sapere In questo contesto nasce la progettazione del Polo bibliotecario centrale dell’Università di Macerata.

Immaginiamo di seguire il percorso di un ipotetico utente dall’ingresso fino ai piani superiori.
All’ingresso una particolareggiata segnaletica e un monitor didattico illustrante i servizi della biblioteca e del Polo bibliotecario centrale unitamente alle news sulle nuove attività.
Al piano terra, a destra dell’atrio principale troviamo la sala della manualistica, destinata allo studente del triennio di base, che potrà consultare, nello spazio a scaffale aperto, i manuali e i testi consigliati di tutte le discipline insegnate in Ateneo.
Salendo al piano superiore incontriamo un’area di conversazione, oltrepassata la quale ci si immette nella sala del reference ovvero la sala ospitante la collezione dei grandi repertori bibliografici, delle enciclopedie, dei dizionari, degli atlanti.
A destra della sala principale, le postazioni informative della Biblioteca digitale mettono a disposizione il ricco apparato di risorse elettroniche disponibili on line (banche dati, periodici, e-books) acquistati dall’Ateneo tramite il Casb (Centro d’Ateneo per il sistema bibliotecario), nonché le fonti gratuite disponibili su Web.
Salendo al secondo piano si incontrano altre postazioni informative. In esse sarà approntato un servizio di “cerca lavoro”, riservata ai neo laureati.
Sul ballatoio sovrastante la sala di lettura della biblioteca didattica è allestita una emeroteca d’attualità, che espone i principali quotidiani, settimanali e mensili italiani ed esteri. L’accesso all’emeroteca è libero e l’utente può “sfogliare” le pubblicazioni stando comodamente seduto su poltrone, divani, puff.

L’utente si muove in uno spazio aperto e libero ma non “ anarchico”. Ogni libro della biblioteca didattica è corredato di una speciale etichetta RFID (Radio Frequency Identification) che lo identifica in modo univoco. Tale etichetta consente di controllare che il libro non fuoriesca dal palazzo senza gli adeguati permessi e di verificare l’esatto ordinamento dei libri nello scaffale.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy