• Google+
  • Commenta
28 febbraio 2007

Lo studente ribelle

All’ultima contestazione, lo scorso dicembre, contro la politica ultraconservatrice del presidente iraniano Ahmadinejad, lo “studente ribelle” non ha All’ultima contestazione, lo scorso dicembre, contro la politica ultraconservatrice del presidente iraniano Ahmadinejad, lo “studente ribelle” non ha partecipato poiché arrestato a causa delle sue posizioni anti-governative, e come se non bastasse è stato costretto a proseguire gli studi in un’università privata visto che le porte dell’istruzione pubblica gli sono state volutamente sbattute in faccia. Perché? vi starete chiedendo. Semplice: come può un governo populista, come quello iraniano, sopportare le critiche di un giovane universitario, dottorando in economia, che non smette di pensare con la propria testa? Stiamo parlando di Ali Nikoo Nesbati, uno dei leader più in vista del “Tahkim Vahdat”, movimento studentesco iraniano, importante per le sue battaglie democratiche al fine di approdare finalmente ad un regime di libertà e diritti umani, «perché prima del nucleare» così ha dichiarato «ci sono altre battaglie da portare avanti».

Google+
© Riproduzione Riservata