• Google+
  • Commenta
3 febbraio 2007

Sicurezza nella Capitale. Il discorso di Serra alla Luiss

La nostra bella capitale corre dei rischi, questa in sintesi la dichiarazione-allarme lanciata ieri dal Prefetto Achille Serra durante una lezione

La nostra bella capitale corre dei rischi, questa in sintesi la dichiarazione-allarme lanciata ieri dal Prefetto Achille Serra durante una lezione agli studenti del corso di giornalismo della Luiss.
I rischi di cui parla Achille Serra sono gli immigrati verso i quali, secondo il suo parere, si sta sempre più alimentando un clima di ostilità e intolleranza che potrebbe esplodere con episodi di violenza.
“La mia preoccupazione sale – ha ribadito – ora che sono state aperte le frontiere di Romania e Bulgaria. Così il tasso di criminalità salirà ancora perché questa gente arriva a Roma senza nemmeno un soldo in tasca e va a rubare. Già oggi su 1.000 detenuti a Regina Coeli 600 sono stranieri di cui 400 clandestini. L’insicurezza della gente non fa che crescere”.
Ha inoltre portato l’esempio delle situazioni di degrado che imperversano nei campi nomadi dove oltre alle già precarie condizioni igienico sanitarie i bambini non ricevono un’educazione scolastica riducendo drasticamente, in questo modo, una loro seppur minima possibilità di integrazione.
In quest’ottica il senatore Domenico Gramazio di AN ha presentato al ministro Amato una richiesta di integrazione dei servizi di Polizia e Carabinieri: “Sale l’allarme – ha detto Gramazio – sulla crescita di furti e rapine evidenziando un aumento della microcriminalità nei confronti dei cittadini e delle attività commerciali. E’ ora che il Prefetto Serra, sempre attivo, convochi un comitato per la sicurezza allargato ai rappresentanti politici della Capitale per mobilitare le risorse utili per combattere la criminalità in ascesa”.

Google+
© Riproduzione Riservata