• Google+
  • Commenta
8 febbraio 2007

Venezia: città solari dal passato al futuro

C’è tempo ancora fino al 12 febbraio per visitare la mostra “Le città solari dal passato al futuro – Scoperte scientifiche e svilupp
C’è tempo ancora fino al 12 febbraio per visitare la mostra “Le città solari dal passato al futuro – Scoperte scientifiche e sviluppi tecnologici”, promossa e curata dalla Facoltà di Pianificazione del Territorio dell’ Istituto Universitario di Architettura di Venezia, nell’ambito del Corso di Laurea in Pianificazione e Politiche per l’Ambiente.
Già presentata dal CONASES ( Comitato Nazionale per la Storia dell’Energia Solare) nell’ottobre 2006 a Genova durante il Festival della Scienza nella splendida cornice del Palazzo dei Principi (Villa di Andrea Doria), è stata allestita al numero 1957 della Cà Tron, nel centro storico della città lagunare.
Trenta tavole nonchè un ricco percorso espositivo che include immagini, fotografie e proiezioni di filmati illustrano l’evoluzione delle città solari nelle varie regioni climatiche, dall’antichità ai giorni nostri.
Per “città solare” si intende la città costruita e funzionante solo ed unicamente con l’energia solare rinnovabile nelle sue forme dirette e indirette (precipitazioni, vento, foreste o biomasse), a cui si è poi sostituito negli anni l’uso del carbone, del petrolio, del gas naturale e anche dell’energia nucleare.
La mostra mette in luce le sostanziali differenze tra la cultura energetica dell’antichità (impiego dell’energia solare, differentemente sfruttata, com’è ovvio, in base alle regioni climatiche) e la cultura energetica recente (uso di combustibili fossili indipendentemente dalla regione climatica e interazione con la cosiddetta “energia pregiata”, come l’elettricità).
Obiettivo della mostra è quello di proporre un ideale di città solare del futuro: per ovviare agli sprechi e al sempre più documentato esaurimento delle risorse “moderne”, si guarda al progetto di coniugare l’esperienza maturata dalle città antiche con le soluzioni tecniche rese disponibili dalle scoperte scientifiche e dagli straordinari sviluppi tecnologici degli ultimi due secoli. Rimpiazzando le grandi quantità di energia oggi impiegate per soddisfare e per rispondere a determinate esigenze con la naturale energia del sole.

Google+
© Riproduzione Riservata