• Google+
  • Commenta
20 marzo 2007

Nuova casa dello studente a Foggia: apertura slittata

Tanta attesa per la nuova casa dello studente sita in via Galanti a Foggia: i lavori, iniziati nel 2004, dovevano terminare entro il 31 marzo del 2007Tanta attesa per la nuova casa dello studente sita in via Galanti a Foggia: i lavori, iniziati nel 2004, dovevano terminare entro il 31 marzo del 2007, la città pugliese invece dovrà ancora aspettare.
La nuova costruzione di accoglienza dell’E.DI.S.U., destinata agli studenti universitari che intendono risiedere a Foggia durante il corso di studi, sarà arredata e dotata delle attrezzature necessarie per il suo funzionamento;vanta di una superficie di ben 2500 metri quadri organizzata su tre livelli, con novantanove posti letto, una mensa, un bar, due sale computer, una sala studio con biblioteca e una palestra. Nella parte esterna ci sarà uno spazio verde che circonderà la palazzina all’interno del quale saranno previsti dei parcheggi per le biciclette ed i motorini.
“I servizi offerti ai nostri studenti vengono elargiti per reddito o per merito: finora abbiamo per esempio 26 posti alloggio presso la sede in via Trieste, mentre sono a disposizione altri 99 posti nella nuova casa dello studente” ha spiegato Crescenzo Marino, commissario dell’E.DI.S.U.
Un progetto interessante e ben strutturato ma sul piano teorico, la realizzazione pratica a causa un diverbio sorto tra l’ente per il diritto allo studio e la Ra.Co, l’azienda costruttrice, ha subito un arresto. Il motivo è stato un ritardo nei pagamenti a soli sei mesi dell’inizio dei lavori; in realtà si è trattato di un lieve ritardo, di appena pochi giorni dopo la data fissata e non volontario; il processo di pagamento è articolato in quanto prevede un’iniziale versamento da parte della Regione allo Iacp che a sua volta si occupa di pagare l’Edisu.
Ovviamente, data la disputa sorta, i lavori sono ripresi con un sostanzioso ritardo che ha fatto inevitabilmente slittare l’apertura della residenza, cosa che era particolarmente a cuore al commissario, Crescenzio Marino, che ha dichiarato “ è nostro interesse poter disporre al più presto di una struttura che è stata concepita come una vera residenza per i nostri studenti”.
Malgrado questa situazione i lavori piano piano sembrano riprendere ma ci sono ancora tanti particolari da rifinire per rendere la residenza abitabile.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy