• Google+
  • Commenta
6 marzo 2007

Unimore: a MyThesis quinto appuntamento

Due neolaureati reggiani hanno cercato di coniugare la complessità delle reti booleane con l’impiego nel campo della biologia. Le loro originalDue neolaureati reggiani hanno cercato di coniugare la complessità delle reti booleane con l’impiego nel campo della biologia. Le loro originali tesi di laurea saranno oggetto del quinto appuntamento, titolato Mythesis, che propone di volta in volta le tesi di laurea più significative elaborate dai giovani dottori delle facoltà reggiane dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. L’appuntamento mercoledì 7 marzo 2007 a Reggio Emilia.

Hanno una forte connotazione matematica e analizzano la complessità delle reti booleane, frequentemente impiegate in campo informatico, applicandole alla biologia che studia i fattori genetici, le tesi di laurea che verranno presentate al pubblico, mercoledì 7 marzo 2007 a Reggio Emilia nell’ambito di MyThesis, il ciclo che, giunto al suo quinto appuntamento, propone le più curiose e interessanti tesi di giovani laureati delle facoltà reggiane.

Ora sarà la volta di due laureati presso la facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Economia, Alex Graudenzi, neodottore magistrale nella laurea specialistica in “Economia e Gestione delle reti e dell’innovazione” e Paolo Ingrami, che ha appena raggiunto il traguardo nella laurea triennale in “Economia, reti e informazione”.

Per entrambe le tesi, seguite e presentate per l’occasione dal relatore il prof. Roberto Serra, l’approfondimento si è concentrato sulle reti booleane, modelli matematici utilizzati nel linguaggio informatico, ma applicati a molte discipline: nella biologia per spiegare la mappatura genetica, ma anche nell’economia, nella sociologia.

L’incontro avrà luogo alle ore 12.00 presso la Mediateca della Biblioteca Interdipartimentale (via Allegri, 9) e darà spazio alla presentazione di questi originali elaborati.

Il primo, “Indagine sulla stabilità di un modello di sistemi complessi: le reti booleane casuali” di Alex Graudenzi analizza modelli di simulazione che consentono di operare semplificazioni sui sistemi complessi.

“Nella ricerca si è studiato – ha dichiarato Alex Graudenzi – un particolare modello di sistema complesso, quello delle reti booleane casuali. Tale modello trova applicazioni nei settori e nelle discipline più svariate, dalle scienze naturali a quelle sociali ed economiche, dallo studio dei materiali a quello dei mercati finanziari. Nell’ambito degli studi pionieristici riguardanti la ricerca delle proprietà generiche del sistema di regolazione dell’espressione genetica, il noto biologo Stuart Kauffman introdusse già alla fine degli anni 60’ le reti booleane casuali come modello semplificato delle interazioni fra i geni in una cellula, in grado di catturarne le proprietà generiche ed emergenti e di simularne l’effettivo comportamento. Per questo motivo è stato possibile confrontare i risultati ricavati dal modello con dati sperimentali provenienti da avanzati esperimenti su DNA microarray”.

Nel secondo lavoro “Uno studio sull’interazione fra reti booleane casuali”, Paolo Ingrami ha analizzato i sistemi dinamici discreti che manifestano fenomeni di auto-organizzazione.

“In particolare – ha spiegato Paolo Ingrami – sono state studiate le dinamiche dell’interazione fra reti booleane casuali, nell’ambito dei sistemi dinamici discreti. Si è visto come al variare di alcuni parametri che descrivono il sistema si ottengono dinamiche ordinate oppure caotiche. Nella seconda parte è stato invece introdotto un modello di interazione tra reti booleane e il modo con cui tali reti interagiscono e la loro evoluzione nel tempo. L’applicabilità degli studi riguardo i sistemi dinamici interessa vari campi a partire dall’economia, alla biologia, alla sociologia, alla fisica, alle scienze cognitive. Nel contesto dello studio in oggetto il primo ambito applicabile è sicuramente lo studio dei tessuti biologici”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy