• Google+
  • Commenta
8 marzo 2007

Unimore: protezione ambientale

All’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si rileggono le emergenze dell’aria ambiente da una prospettiva giuridica. A queste rilevaAll’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia si rileggono le emergenze dell’aria ambiente da una prospettiva giuridica. A queste rilevanti tematiche dedicato un convegno internazionale che porterà a Modena i massimi esperti e qualificate autorità in materia di diritto e tutela della condizione aria ambiente. Appuntamento a Modena venerdì 9 marzo 2007.

L’emergenza emissioni e la tutela dell’aria ambiente viste da una prospettiva giuridica: è questo lo sforzo della facoltà di Giurisprudenza, del Dipartimento di Scienze Giuridiche e del Centro di Documentazione e Ricerche sull’Unione Europea dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, del Comune di Modena e di Hera Modena, organizzano un importante convegno internazionale su “La protezione dell’aria ambiente nel diritto internazionale e comunitario”.

La condizione dell’atmosfera rappresenta probabilmente una delle questioni ambientali di maggior rilievo del XXI secolo. In particolare, sono le preoccupanti condizioni in cui versano attualmente gli strati superiori dell’atmosfera (stratosfera) ad aver contribuito a fare del tema della qualità dell’aria una delle priorità dell’agenda politica, che ha portato all’adozione di rilevanti misure a livello internazionale, poi tradotte in misure europee e nazionali. La condizione degli strati inferiori dell’atmosfera (troposfera) ha, invece, rappresentato sino ad ora una questione di minor rilievo per il diritto e la politica internazionali, tanto che occorre riconoscere che, nonostante in alcune aree geografiche (ad esempio il Nord Italia) i problemi legati alla qualità dell’aria ambiente rappresentino ormai delle vere e proprie emergenze sanitarie, le misure sino ad ora adottate, soprattutto rispetto all’uso degli autoveicoli nelle aree urbane, continuano ad avere un impatto quasi trascurabile.

L’appuntamento venerdì 9 marzo 2007 alle ore 9.30, che si terrà presso la Sala dei 150 della Camera di Commercio di Modena (via Ganaceto, 134) a Modena, si aprirà con i saluti del Rettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia prof. Gian Carlo Pellacani, del Sindaco di Modena Giorgio Pighi, del avv. Celestina Tinelli Membro del Consiglio Superiore della Magistratura e delle autorità accademiche e dei rappresentanti delle istituzioni coinvolte.

L’iniziativa, promossa dal prof. Harry H.G. G. Post docente di Diritto Internazionale presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, affronterà il complesso e quanto mai attuale problema del degrado della qualità dell’aria, discutendo in particolare delle misure adottate sul piano normativo per contrastare tale tendenza.

Saranno esaminate le regole giuridiche esistenti, ed in corso di elaborazione, sul piano sovra-nazionale, ovvero internazionale e comunitari, nonché le norme e le pratiche poste in essere sul piano regionale e locale. A tale proposito, l’approfondimento condotto si avvarrà del contributo sia di importanti personalità accademiche italiane e straniere, sia di qualificati giuristi come il dott. Amedeo Postiglione, magistrato di Cassazione e Presidente dell’ICEF – International Court of the Environment Foundation, sia di autorità competenti in materia a livello regionale, provinciale e comunale, tra cui l’Assessore all’Ambiente e Sviluppo Sostenibile della Regione Emilia Romagna dotto. Lino Zanichelli e l’Assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Modena dott. Franco Giovanni Orlando.

“In particolare – afferma il prof. Marco Gestri docente di Diritto dell’Unione Europea all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e tra gli organizzatori dell’appuntamento – saranno analizzati il quadro giuridico di riferimento per la gestione della qualità dell’aria ambiente nell’ambito del diritto internazionale generale e del diritto dell’UE. Da quest’ultimo punto di vista, assume particolare rilievo la proposta di direttiva relativa alla qualità dell’aria ambiente e per un’aria più pulita in Europa che è attualmente al vaglio del Consiglio e Parlamento europeo”.

L’incontro si articolerà in due sessioni, la prima dedicata al diritto internazionale e la seconda al diritto comunitario. Concluderà il convegno, che porterà a Modena alcuni tra i più validi esperti in materia, una tavola rotonda sul futuro della gestione aria ambiente, moderata dal prof. Francesco Francioni dell’Università di Siena, al quale è affidata la sintesi conclusiva.

Per ulteriori informazioni sul programma del giornata visitare il sito www.giurisprudenza.unimore.it al link eventi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy