• Google+
  • Commenta
1 marzo 2007

Verona: Radici culturali e spirituali dell’Europa – Per una rinascita dell’«uomo europeo»

Che cos’è l’Europa? E’ davvero ciò che dice il preambolo del progetto della Costituzione europea? Saranno questi i principali quesiti diChe cos’è l’Europa? E’ davvero ciò che dice il preambolo del progetto della Costituzione europea? Saranno questi i principali quesiti di cui discuterà Giovanni Reale nella conferenza “Radici culturali e spirituali dell’Europa – Per una rinascita dell’«uomo europeo»”che si terrà giovedì primo marzo alle 10 nell’Aula Magna del Polo Zanotto dell’Università di Verona.
L’incontro è organizzato dal Miur Veneto, dal Centro Studi Romano Guardini con la collaborazione della Società Filosofica Italiana e il contributo dell’ateneo scaligero. Durante il suo intervento il professor Reale esporrà le principali tematiche capaci di incarnare l’idea d’Europa nella realtà vivente dell’uomo europeo. Profondo conoscitore della filosofia antica e autore di numerosi saggi e traduzioni delle opere di Platone e Aristotele, è attento interprete delle attuali problematiche sull’identità europea.
“L’Europa non può e non deve essere una sfida puramente politica né tanto meno economica ma deve farsi carico di una responsabilità spirituale, essenziale per le sue sorti”, spiega Reale. “Sebbene il filosofo tedesco Max Scheler abbia giustamente affermato che “mai e in nessun luogo i semplici trattati hanno creato una comunità, al massimo la esprimono”, l’espressione stessa delle caratterizzanti radici europee può essere la fonte che ne alimenti una rinnovata coscienza europea memore delle sue stesse fondamenta culturali”.

Google+
© Riproduzione Riservata