• Google+
  • Commenta
26 giugno 2007

Genova diventa punto di riferimento anche per i rapporti col Maghreb

L’Università di Genova avanza sempre verso un’internazionalizzazione e un aumento dei rapporti con altre Università straniere, soprattutL’Università di Genova avanza sempre verso un’internazionalizzazione e un aumento dei rapporti con altre Università straniere, soprattutto con gli Atenei del bacino del Mediterraneo. L’università di Genova ha infatti vinto, un’impegnativa gara europea ottenendo così un finanziamento per iniziative e scambi con tre importantissimi paesi del Nordafrica: Marocco, Tunisia e Algeria. Paesi che, oltre avere una lunga storia di interdipendenza, amicizia e scambi commerciali con l’Italia, hanno sempre guardato all’Italia come il loro partner, non solo economico, più prossimo e più vicino all’interno dell’Unione Europea. Questo finanziamento assume ulteriore importanza alla luce del fatto che le prime comunità di extracomunitari ad arrivare a Genova e ad inserirsi ed integrarsi nel tessuto sociale cittadino. Per molto tempo, sono anche state le minoranze numericamente più forti nel capoluogo ligure, primato recentemente insidiato dai migranti ecuadoriani e da alcuni paesi dell’Est europeo. Le Università di riferimento in Marocco, Tunisia ed Algeria saranno: Algeri, Boumerdès, Annata, Marrakech,Tetoutan, Rabat, Sfax, Tunisi e Sousse.

Google+
© Riproduzione Riservata