• Google+
  • Commenta
19 giugno 2007

Roma Tre e le nuove frontiere audio-video per la casa

Viviamo immersi in stimoli multimediali continuamente. In ufficio, in metro, in auto, nel tempo libero. Ma soprattutto a casa. Stimoli talvolta posi
Viviamo immersi in stimoli multimediali continuamente. In ufficio, in metro, in auto, nel tempo libero. Ma soprattutto a casa. Stimoli talvolta positivi e talvolta negativi. Come potremmo ormai fare a meno di radio, tv, internet, dvd, cd, mp3, foto, video, etc etc?!? Ma nello stesso tempo faremo volentieri a meno dell’inquinamento acustico che ci bombarda anche nel nostro appartamento.
Il nostro nido personale, che sia l’angolo di una stanza o una casa intera, ha bisogno di essere rivestito degli stimoli che ci rilassano, che ci emozionano o che ci caricano, che ci fanno passare il tempo o che semplicemente ci fanno vivere come desideriamo. Altrimenti non sarebbe più il nostro nido. Ma allo stesso tempo il nostro nido deve essere difeso da questi stessi stimoli quando sono negativi.
Non siete d’accordo?
La conferenza organizzata da Roma Tre ed EuroAcustici sulle nuove frontiere dell’audio-video e l’acustica negli spazi residenziali illustrerà giovedì 21 giugno dalle ore 9, tutte le novità nel campo, legate alla domotica, ai nuovi modi di pensare e di vivere la casa e all’inquinamento acustico che si subisce dall’esterno, quindi ai nuovi sistemi audio-video installabili in appartamento e ai sistemi di controllo dell’acustica. Inoltre verranno analizzate le figure professionali coinvolte nonché gli aspetti legali legati all’acustica.
La conferenza si terrà presso l’ Aula Urbano VIII della Facoltà di Architettura – via Madonna dei Monti 40 con il patrocinio dell’Ordine degli architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Roma e Provincia e il contributo di Bowers & Wilkins, PATT – Gruppo Fantoni, Fujitsu, Epson, AMX e Brüel Acoustics. Interverranno docenti e figure professionali specializzate.
E’ obbligatorio iscriversi sul sito: www.euroacustici.org/iscrizione27.html
Per ulteriori informazioni: www.euroacustici.org

Google+
© Riproduzione Riservata