• Google+
  • Commenta
7 giugno 2007

Un bilancio che conferma la crescita dell’ateneo aquilano

Tutte le componenti accademiche – docenti, tecnici, amministrativi e studenti – hanno unanimemente riconosciuto la consistenza dell’esercizio finanziaTutte le componenti accademiche – docenti, tecnici, amministrativi e studenti – hanno unanimemente riconosciuto la consistenza dell’esercizio finanziario e la validità delle scelte compiute nella destinazione delle risorse. In un contesto di grave difficoltà economica, ha avuto successo l’autoprogetto dell’Università dell’Aquila.

Avanzo di amministrazione di circa 32 milioni di euro; crescita nelle entrate del 3,6%; maggiori stanziamenti nei confronti della ricerca (+ 64,7%), delle Facoltà (+38.8%) e delle Biblioteche (+99,8%).
Sono questi i principali risultati in termini finanziari dell’Università dell’Aquila riportati nella relazione sul bilancio consuntivo 2006 presentata dal Rettore Ferdinando di Orio ed approvata all’unanimità nelle sedute del Senato Accademico e del Consiglio di Amministrazione.
In particolare, l’incremento delle entrate (del 3,6%), stante la sostanziale invarianza dei finanziamenti ministeriali e dei livelli individuali di contribuzione studentesca, è interamente ascrivibile all’aumento della popolazione studentesca. Questo incremento compensa ampiamente l’aumento della spesa per il personale docente, ricercatore e tecnico-amministrativo (+ 2,5%), dovuta all’aumento di unità di personale docente e ai provvedimenti che hanno interessato il personale tecnico-amministrativo (progressioni verticali e orizzontali, aumento del fondo accessorio, ecc.).
E’ stata inoltre avviata un’importante politica di investimenti finanziari nelle attività di ricerca, con un aumento del 64,7% dei fondi destinati ai Dipartimenti e delle borse di dottorato. Parallelamente sono cresciuti gli investimenti finanziari a favore delle Facoltà (+ 38,8%) e delle Biblioteche (+ 99,8%), nell’intento di supportare adeguatamente una didattica sempre più a misura di studente.
Non meno significativo l’impegno dell’Università dell’Aquila nel settore delle strutture edilizie: nel corso del 2006 è stato completato e messo in uso l’Edificio Delta 6 dell’Ospedale di Coppito, mentre è continuata la ristrutturazione dell’ex-San Salvatore, destinato ad accogliere e riunire, nel centro della città, le Facoltà umanistiche. Ha preso l’avvio, infine, il progetto di completamento del San Basilio che, una volta ultimato, doterà l’Ateneo e la città dell’Aquila di un moderno e funzionale centro congressi.
«L’approvazione del conto consuntivo – ha dichiarato il Rettore di Orio – non costituisce solo un adempimento burocratico indispensabile ad assicurare la necessaria continuità amministrativa dell’Ente ma, sul piano politico-gestionale, rappresenta un fondamentale momento di verifica dello stato di salute e delle prospettive future dell’Ateneo aquilano. In questa logica, il bilancio 2006 non ha mancato di fornire conferme sulle importanti performance realizzate dall’Ateneo aquilano nel periodo considerato».
«In un contesto di grave difficoltà economica – ha concluso il Rettore di Orio – ha avuto successo l’autoprogetto dell’Università dell’Aquila. Infatti, pur in una stagione difficile sul piano delle risorse per tutto il sistema universitario nazionale, il nostro Ateneo ha saputo conseguire queste performance nel rispetto degli equilibri di bilancio, come dimostra l’avanzo di amministrazione di circa 32 milioni di euro. Per questo motivo, un doveroso riconoscimento e ringraziamento va al prof. Fabrizio Berti, Delegato del Rettore al Bilancio e alla Programmazione Economica, che ha sapientemente guidato la stesura del bilancio e a tutta la struttura amministrativa dell’Ateneo».

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy