• Google+
  • Commenta
27 giugno 2007

Unicam inaugurerà il nuovo Dipartimento di Biologia Molecolare, Cellulare e Animale

Sarà inaugurata domani 27 giugno alle ore 9.30 in Via Gentile III da Varano (Madonna delle Carceri), la nuova sede del Dipartimento di BiologiaSarà inaugurata domani 27 giugno alle ore 9.30 in Via Gentile III da Varano (Madonna delle Carceri), la nuova sede del Dipartimento di Biologia Molecolare, Cellulare e Animale dell’Università di Camerino. Saranno presenti il Prof. Kurt Wüthrich, Premio Nobel in Chimica nel 2002 e docente dell’ETH Zurich & Scripps Research Institute, il Prof. Maurizio Brunori del Dipartimento di Scienze Biochimiche dell’Università di Roma “La Sapienza”, il Prof. Wolfgang Wintermeyer, della University of Witten-Herdecke in Germania, il Prof. Robert Sinden dell’Imperial College di Londra e il Prof. Egarter Vigl dell’Ospedale Regionale di Bolzano.

“Il Dipartimento di Biologia – sottolinea il Direttore, Prof. Pierangelo Luporini – congiuntamente a quello di Chimica, è stato il primo a organizzarsi in questo Ateneo, e tra i primi in Italia, circa 30 anni fa sulla scia della legge 382 del 1980 che mirava a rivoluzionare il vecchio sistema universitario nazionale istituendo i Dipartimenti al posto degli Istituti e abolendo le Facoltà (poi tutt’altro che abolite). Il fatto che Unicam abbia deciso di investire qualche milione di euro per dotare il Dipartimento di una nuova sede e lasciare così quella vecchia a future attività didattiche e/o di spin-off, ne dimostra la volontà di puntare sullo sviluppo della Biologia oltre che in prospettiva di ricerca e formazione di base, proseguendo una tradizione che le ha assicurato riconoscimenti e prestigio a livello nazionale ed internazionale, anche in prospettiva di ricerca applicata all’ambiente e alla salute dell’uomo”.

Nel corso dell’inaugurazione saranno sviluppati temi che riflettono i tre livelli di indagine sui quali si sviluppa la ricerca biologica, quella molecolare, cellulare e organistica (animale). Le prime due lectures, dei Professori Kurt Wüthrich e Maurizio Brunori, saranno incentrate sulla struttura e sulla biologia delle molecole proteiche, l’intervento del Prof. Wolfgang Wintermeyer si occuperà della regolazione dell’attività dei geni, la relazione del Prof. Robert Sinden prenderà in esame le interazioni del plasmodio della malaria con i suoi ospiti (globuli rossi e zanzare) ed infine il Prof. Eduard Egarter Vigl parlerà dei segreti e dei problemi di conservazione del cosiddetto Uomo di Similaun, Ötzi, rinvenuto mummificato, alcuni anni fa, nei ghiacciai del gruppo dolomitico dell’Ortler. “Tutti gli illustri ospiti che interverranno con un loro contributo all’inaugurazione – continua il Prof. Luporini – hanno radicate e documentate collaborazioni con i gruppi di ricerca del Dipartimento di Biologia. Il fatto che essi abbiano entusiasticamente accettato l’invito a presentare una lecture in questa occasione testimonia l’apprezzamento e il riconoscimento che la nostra struttura riscuote a livello scientifico internazionale”.

Con il trasferimento del Dipartimento di Biologia nel Polo Scientifico-Tecnologico “Domenico Amici” (zona Madonna delle Carceri), al quale nell’autunno prossimo seguirà quello del Dipartimento di Medicina sperimentale e Sanità pubblica, si realizza una concentrazione di tutte le maggiori strutture di ricerca scientifica dell’Università di Camerino in un’unica area, con ovvi vantaggi di funzionalità anche per gli studenti dell’Ateneo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy