• Google+
  • Commenta
28 giugno 2007

Unimore: autonomia/equità

Le prospettive della finanza locale nell’era del “federalismo” all’esame di un convegno organizzato dal Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche deLe prospettive della finanza locale nell’era del “federalismo” all’esame di un convegno organizzato dal Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. In particolare l’incontro modenese cercherà di fare il punto sull’equilibrio tra autonomia e equità. Appuntamento venerdì 29 giugno 2007. Presente anche il Vice Ministro delle Finanze Vincenzo Visco ed il Sottosegretario al Ministero degli Interni Francesco Bonato.

Il Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con l’Assessorato al Bilancio e alla Partecipazione del Comune di Modena, l’Associazione Autonomie Locali e l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, organizza un giornata di studio dedicata a uno dei nodi più a lungo dibattuti dalla politica nazionale: “Autonomia e Equità. Le prospettive della finanza locale”.

L’espressione “federalismo fiscale” ha popolato per anni note e commenti rafforzando il consenso attorno ad un’idea di imposizione fiscale unica, dalla quale le autonomie locali attingano la propria parte. Oggi appare imminente una riforma che decentri poteri e strumenti di imposizione sul territorio.

“Tuttavia – chiarisce il prof. Paolo Bosi, Presidente del CAPP – gli interrogativi sono ancora molti: non è chiaro quale equilibrio verrà raggiunto nel disegno del ruolo relativo di regioni e autonomie. Tale scelta porta con sé importanti conseguenze nell’individuazione di basi imponibili, imposte e tasse, strumenti di perequazione, nonché poteri da affidare agli enti decentrati. Tutto ciò avrà ripercussioni sulla vita dei cittadini, accentuando o riducendo la redistribuzione della ricchezza, rendendo più o meno efficiente la spesa, rafforzando o meno la rete dei servizi sui diversi territori del Paese”.

Prende spunto da questa riflessione l’intento dei ricercatori modenesi, che recentemente si sono fatti promotori della realizzazione dell’Archivio DisRel sulle disuguaglianze sociali locali, di individuare un ruolo per la finanza pubblica che, in un’Italia in cui una buona parte dei cittadini appare sempre più povera, e tutti sempre più delusi dalla politica e dai suoi costi, favorisca la crescita. Quale autonomia può essere capace di rispondere a questi nodi? Come immaginare delle riforme che sappiano farsi carico dell’esigenza di maggiore equità sociale?

A queste domande cercherà di dare una prima risposta l’appuntamento modenese di venerdì 29 giugno 2007, cui interverrà per le conclusioni il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze Vincenzo Visco.

Il convegno, cui hanno dato la propria adesione molti autorevoli esponenti del mondo politico locale e nazionale, inizierà alle ore 9.30 e si svolgerà nell’Aula Magna Ovest della facoltà di Economia “Marco Biagi” (viale Berengario, 51) a Modena. Nella mattinata sotto la presidenza di Francesco R. Frieri, Assessore al Bilancio e alla Partecipazione del Comune di Modena, dopo i saluti del Sindaco di Modena Giorgio Pighi, del Rettore dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia prof. Gian Carlo Pellacani e del Preside della facoltà di Economia “Marco Biagi” prof. Sergio Paba, seguiranno le relazioni del prof. Massimo Bordignon dell’Università Cattolica di Milano su “Relazioni finanziarie fra i livelli di governo e Patto di Stabilità”, del prof. Alberto Zanardi dell’Università di Bologna e Econpubblica-Università Bocconi su “Modelli di decentramento e perequazione fiscale” e della prof.ssa Maria Cecilia Guerra del Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche di Modena sulle “Caratteristiche ed effetti dei tributi locali”

Nel pomeriggio i lavori proseguiranno con una tavola rotonda presieduta dal prof. Paolo Bosi del Centro di Analisi delle Politiche Pubbliche di Modena, cui prenderanno parte il Sottosegretario al Ministero dell’Interno con delega alla Finanza locale Francesco Bonato, l’Assessore al Bilancio del Comune di Roma e responsabile ANCI per la Finanza locale Marco Causi, l’Assessore alle Finanze della Regione Emilia Romagna Flavio Delbono e il Presidente della Lega delle Autonomie locali on. Oriano Giovanelli.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.dep.unimore.it dove sarà possibile consultare il programma integrale della giornata e degli interventi programmati.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy