• Google+
  • Commenta
20 giugno 2007

UniTo s’impegna per i disabili

Eliminare ogni barriera architettonica. Un’utopia? Per l’università di Torino la risposta è negativa. L’ateneo piemontese, a partire dalEliminare ogni barriera architettonica. Un’utopia? Per l’università di Torino la risposta è negativa. L’ateneo piemontese, a partire dal 1998, ha voluto prendere l’impegno di facilitare la vita dei suoi studenti e del suo personale disabile, con l’istituzione di un lavoro d’indagine per far luce, anno dopo anno, sulle barriere architettoniche ancora presenti. Una sorta di censimento degli ostacoli che impediscono ai disabili una vita normale all’interno dell’università. Il 28 Giugno, nell’Aula Magna del Rettorato, si svolgerà un convegno dal nome eloquente. “Censimento delle barriere architettoniche nell’ateneo torinese”. L’occasione, insomma, per accertare miglioramenti (o peggioramenti) delle condizioni di vita dei disabili. Un approccio nuovo e concreto per innalzare il livello di civiltà di un ateneo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy