• Google+
  • Commenta
23 luglio 2007

L’HIV, un male sempre meno sconosciuto

E’ stato un progetto ambizioso quello che dal dicembre 2005 ha impegnato ben 19 gruppi di scienziati provenienti da ogni parte del mondo fra i quali
E’ stato un progetto ambizioso quello che dal dicembre 2005 ha impegnato ben 19 gruppi di scienziati provenienti da ogni parte del mondo fra i quali si sono distinti i 3 gruppi di ricercatori italiani composti fra gli altri dalla dott.ssa Antonella Castagna e il prof.Adriano Lazzarin dell’Istituto San Raffaele, dal dott. Andrea De Luca dell’Istituto di Clinica delle Malattie Infettive dell’Università Cattolica di Roma e dal prof. Andrea Cossarizza dell’Università di Modena e Reggio Emilia; il progetto di ricerca ha raggiunto risultati straordinari nella guerra che ormai da tempo si sta portando avanti contro uno dei mali più presenti nel nostro secolo, l’HIV/AIDS.
Le ricerche condotte grazie all’impiego delle più sofisticate tecnologie e a un generoso finanziamento (sono stati destinati qualcosa come 300 milioni di dollari) da parte di un’istituzione privata, hanno permesso di spiegare circa il 20% delle ragioni per cui l’infezione si trasmette e progredisce.
Il risultato ottenuto è stato accolto con vivo interesse da tutta la comunità scientifica internazionale ed è ora pubblicato sulla prestigiosa rivista “Science” come a mostrare che i nostri scienziati si stanno muovendo nella direzione giusta, direzione verso la quale devono continuare a procedere visto che interi popoli stanno attendo altri risultati concreti.

Google+
© Riproduzione Riservata