• Google+
  • Commenta
11 settembre 2007

A Macerata il Convegno Internazionale “Quaderni di Scuola”

Oltre cento ricercatori, accademici e studiosi provenienti da oltre sessanta università e istituti di ricerca di tutto il mondo si confront

Oltre cento ricercatori, accademici e studiosi provenienti da oltre sessanta università e istituti di ricerca di tutto il mondo si confronteranno sul tema dei quaderni scolastici.
Il convegno internazionale “Quaderni di scuola – Una fonte complessa per la storia delle culture scolastiche e dei costumi educativi tra 800 e 900”, che si svolgerà a Macerata dal 26 al 29 settembre, nasce dalla collaborazione tra l’Università di Macerata e l’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica (ex Indire) intorno a un comitato scientifico – presieduto dal professor Roberto Sani, ordinario di Storia dell’educazione dell’ateneo maceratese – che ha contattato studiosi di tutto il mondo ed ha ottenuto il sostegno di istituzioni europee ed extra-europee. L’Università di Macerata è in prima fila su questo nuovo versante della ricerca scolastica, con un grande seguito a livello nazionale e internazionale, occupandosi di storia delle discipline scolastiche, dei libri di testo e, ora, dei quaderni, i quali racchiudono significati complessi, al confine tra diverse discipline: storia della pedagogia e della didattica, storia dell’illustrazione e dell’editoria, storia sociale dell’infanzia, linguistica e antropologia culturale.
Alcuni dibattiti del convegno si concentreranno sull’impiego del quaderno scolastico come strumento di comunicazione di massa da parte dei regimi politici, mentre un’altra sezione analizzerà le scritture infantili, per evidenziare i mutamenti linguistici nel corso del XX secolo. Il programma può essere consultato sul sito internet www.unimc.it alla voce “Eventi”.
Interverranno studiosi come Quinto Antonelli (Museo storico di Trento), Paola Carucci (Archivio storico della Presidenza della Repubblica), Giorgio Chiosso (Università degli Studi di Torino), Monica Galfré (Università degli Studi di Firenze), Giovanni Genovesi (Università degli Studi di Ferrara), Davide Montino (Università degli Studi di Genova), Paola Pallottino (Università degli Studi di Macerata). Tra i tanti esperti internazionali, Vitaly Bezrogov (Russia), Antonio Castillo Gomez, Verónica Sierra Blas, María del Mar del Pozo Andrés, Antonio Viñao Frago (Spagna), Weiping Fang (Cina) e Charles Magnin (Svizzera).
Negli stessi giorni saranno inaugurate tre mostre: al Polo didattico “Luigi Bertelli” sarà allestita quella dedicata alla “Produzione industriale delle Cartiere Paolo Pigna” mentre gli Antichi Forni ospiteranno “I quaderni degli scolari del mondo2, un’esposizione unica di esemplari di ciascun continente, e “Tra banchi e quaderni”, che ripropone aspetti della storia, dei protagonisti e della vita quotidiana del secolo scorso.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy