• Google+
  • Commenta
27 settembre 2007

Palermo: domani “Notte della ricerca”

PALERMO. Visite ai laboratori, mostre, conferenze, incontri: una notte intera per raccontare alla città i risultati e le attività

PALERMO. Visite ai laboratori, mostre, conferenze, incontri: una notte intera per raccontare alla città i risultati e le attività dei ricercatori dell’Università di Palermo. Dalla medicina alla tecnologia, dalla linguistica all’agronomia, un viaggio affascinante tra scoperte, progressi, speranze della scienza. Domani l’Ateneo di Palermo partecipa così per la prima volta alla “Notte della ricerca”, la “Researchers’ Night” ideata dalla Commissione europea per promuovere l’interesse per la scienza nel Vecchio Continente. “Si tratta di una grande opportunità – dice il rettore Giuseppe Silvestri – per presentare alcuni dei protagonisti della ricerca palermitana alla città, alle istituzioni, al mondo della scuola e della terza età, a tutti coloro che dalla ricerca attendono soluzioni che migliorino il nostro vivere quotidiano”.
A Palermo la Notte avrà luogo all’Orto Botanico, a partire dalle 21 e fino all’una, quando i ricercatori di quattordici dipartimenti dell’Università illustreranno e discuteranno con i visitatori le proprie attività con l’ausilio di filmati e dimostrazioni. L’Orto metterà a disposizione le proprie strutture museali, duecento poster di carattere scientifico sulle principali linee di ricerca della Botanica italiana e internazionale e le mostre “Palme d’autore”, “Innesti tra arte e scienza”, “Pittura naturalistica” e “Il fondo fotografico di Antonino Borzì”. Inoltre sarà possibile fare osservazioni astronomiche da una stazione dotata di telescopio catadiottrico e assistere a un saggio dei “Momenti musicali dell’Orto Botanico” che a partire da novembre e per tutto il periodo invernale saranno un appuntamento settimanale. Il dipartimento di Scienze botaniche inserisce l’attività nell’ambito del 102° congresso della Società botanica italiana che è in corso in questi giorni fino a sabato.
Ma la manifestazione, oggi, avrà un robusto prologo diurno in altre due sedi: il dipartimento di Colture arboree in viale delle Scienze (edificio 4) e lo Steri, in piazza Marina. Il dipartimento, dalle 9 alle 18 aprirà le porte alla città con la mostra dedicata ai prodotti della frutticoltura siciliana “Dall’orto familiare al frutteto industriale: forme, colori e sapori dei frutti del XXI secolo”. Sarà inoltre possibile visitare i laboratori e incontrare i ricercatori che lavorano sui temi dell’ambiente e dell’alimentazione umana. Si terranno inoltre workshop su aspetti di attività scientifica e sedute di panel test dimostrativi su prodotti tipici della frutticoltura siciliana. Allo Steri, invece, alle 18.30, il professore Luigi Dei dell’Università di Firenze terrà una particolarissima conferenza dal titolo “La lezione di Primo Levi. Chimico e scrittore” in cui l’opera autobiografica del grande scrittore all’interno del campo di concentramento sarà analizzata alla luce della sua identità di chimico.
Quindi alle 21, inizierà la Notte all’Orto botanico, con i ricercatori del dipartimento di Analisi dell’espressione, di Biologia animale Reverberi, di Chimica organica Paternò, del dipartimento Farmacologico, tossicologico e biologico, di Ingegneria e tecnologie agro-forestali, di Ingegneria idraulica e applicazioni ambientali, di Ingegneria nucleare, di Ingegneria strutturale e geotecnica, di Scienze fisiche e astronomiche, dei dipartimenti Città e territorio, Rappresentazione e di Studi su politica, diritto e società.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy