• Google+
  • Commenta
26 settembre 2007

Roma: rifiuti speciali al policlinico: è di nuovo emergenza?

Quando scoppiò lo scandalo dei rifiuti al Policlinico, uno dei più clamorosi degli ultimi mesi, il presidente della Regione Lazio, l’onoQuando scoppiò lo scandalo dei rifiuti al Policlinico, uno dei più clamorosi degli ultimi mesi, il presidente della Regione Lazio, l’onorevole Piero Marrazzo, si recò personalmente nell’ospedale della vergogna, promettendo controlli più assidui nei sotterranei dell’Umberto I e impegnandosi a compiere ispezioni mensili per assicurarsi che si facesse ciò che andava fatto. Sono passati più di sei mesi da allora, ma di Marrazzo nemmeno l’ombra.
Stanco di aspettare e, da buon membro dell’opposizione, quanto mai desideroso di mettere in cattiva luce l’avversario politico, Teodoro Buontempo, presidente nazionale della destra, accompagnato dal fido consigliere Fabio Sabbatani Schiuma, ha compiuto un vero e proprio blitz nei sotterranei del Policlinico. Lì, all’altezza della clinica dermatologica, i due onorevoli si sono imbattuti in una serie di scatoloni bianchi contenenti rifiuti speciali, abbandonati in mezzo al corridoio e incustoditi.
“All’interno ci sono siringhe e medicazioni con sangue infetto”, asserisce Buontempo. E minaccia un’interrogazione parlamentare per stabilire se i fondi per i lavori siano stati effettivamente stanziati e spesi. Ubaldo Montaguti, direttore generale dell’Umberto I, sostiene che gli scatoloni “sono regolarmente sigillati e rispettano le norme di sicurezza”; in quanto ai lavori di ristrutturazione (o dovremmo dire disinfestazione), annuncia che partiranno a gennaio del 2008, in attesa di nominare la ditta che vincerà la gara d’appalto ed effettuerà i lavori. L’appalto sarà di 24 milioni di euro.
Ma, nonostante le rassicurazioni di Montaguti, i sotterranei del Policlinico continuano a pullulare di rifiuti, sacchi di immondizia spesso abbandonati nel mezzo dei corridoi aperti, alla mercè di tutti.
Secondo indiscrezioni, una parte del personale addetto allo smaltimento avrebbe fortemente protestato nei giorni scorsi, per il rischio di contaminazione al quale è esposto quotidianamente.
Un addetto alle pulizie denuncia l’incuria del personale ospedaliero, che, a pulizie effettuate, getta senza alcun riguardo rifiuti di ogni tipo nei corridoi, irrispettoso, anzitutto, del lavoro dei propri colleghi.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy