• Google+
  • Commenta
12 settembre 2007

Sapienza. Concorso di idee per residenze universitarie.

“La Sapienza sta programmando residenze universitarie per alcune migliaia di posti letto e vuole realizzarle in modo da rispondere alle esigenze e ai “La Sapienza sta programmando residenze universitarie per alcune migliaia di posti letto e vuole realizzarle in modo da rispondere alle esigenze e ai desideri degli studenti. Per questo abbiamo ritenuto necessario coinvolgere il pubblico giovanile attraverso lo strumento del concorso di idee”. Con queste parole si è espresso il rettore del primo ateneo romano Renato Guarini, nel corso della manifestazione “Città e Università: nuovi campus a Roma” organizzata dal Comune l’11 settembre scorso, riferendosi al concorso di idee rivolto ai giovani laureati al di sotto dei trent’anni. Dal momento che saranno loro i protagonisti dei futuri campus universitari attualmente in fase di progettazione, proprio da loro dovranno provenire le concrete proposte per la realizzazione dei campus, corredate da relazioni descrittive e tavole illustrate.
Oltre all’annuncio del concorso l’incontro odierno è servito a riunire i principali soggetti coinvolti nel programma di costruzione di residenze universitarie della Sapienza, tra cui Roberto Palumbo, prorettore all’edilizia dell’ateneo romano. Obbiettivo del progetto è conseguire una sempre maggior integrazione tra università e territorio, ed è sulla base di questa idea che si costruiranno un totale di 5000 posti letto con un investimento complessivo programmato di 380 milioni di euro. Si conta di andare in appalto – anche con il contributo di collaborazioni private – entro la fine dell’anno o agli inizi del prossimo, quando già alcuni dei progetti saranno ultimati. E’ possibile avere aggiornamenti costanti sullo stato della realizzazione dei progetti sul sito http://www.uniroma1.it/urban/default.php.

Google+
© Riproduzione Riservata