• Google+
  • Commenta
26 settembre 2007

Trento: Trattamento dei dati genetici: potenzialità e rischi

Conoscere e trattare i dati genetici della persona. Se da un lato si aprono innumerevoli opportunità, ad esempio per la prevenzione dell’inso
Conoscere e trattare i dati genetici della persona. Se da un lato si aprono innumerevoli opportunità, ad esempio per la prevenzione dell’insorgenza delle malattie genetiche, dall’altro sono molti i rischi che si possono generare. Come può il diritto affrontare tali scenari, sfruttandone le potenzialità ma scongiurandone i rischi? A questo interrogativo cercherà di dare risposta, con i contributi di esperti italiani e stranieri di biologia, bioetica e diritto e rappresentanti di istituzioni nazionali ed europee, il convegno “Trattamento dei dati genetici: potenzialità e rischi”, che si terrà i prossimi venerdì 28 (con inizio alle 9.00) e sabato 29 settembre presso la Facoltà di Giurisprudenza. L’evento è promosso dal professor Carlo Casonato, responsabile scientifico del progetto Biodiritto del Dipartimento di Scienze giuridiche dell’Università di Trento.
Il tema dell’evento, di alta rilevanza scientifica e di grande attualità, apre molti interrogativi. Se la conoscenza della predisposizione verso una malattia può, ad esempio, portare all’assunzione di farmaci o a stili di vita che ne riducano al massimo le probabilità di insorgenza, questa può, al contempo, condurre a uno stato di depressione o ansia. La conoscenza delle percentuali di rischio futuro può portare, inoltre, a predisporre un sistema sanitario efficiente, pronto a trattare le malattie a maggiore probabilità di insorgenza; d’altro canto, però, informazioni personali di carattere genetico in mano a terzi potrebbero causare uno svantaggio lavorativo o assicurativo, con una conseguente discriminazione genetica che colpirebbe l’individuo a fronte di una solo eventuale insorgenza della patologia. Dalla cronaca recente emerge, ancora, l’importanza di poter disporre di un archivio centrale dei profili genetici che, con opportune garanzie a tutela della privacy individuale, funga da ausilio nelle indagine giudiziarie.
Questi argomenti, assieme alle problematiche legate all’eugenetica, alle banche dati e alla proprietà intellettuale, saranno trattati in prospettiva multidisciplinare, avvicinando esperti di varie discipline (biologia, bioetica, diritto) e rappresentanti di differenti istituzioni (del Garante italiano per la protezione dei dati personali e dello European Group on Ethics della Commissione Europea). Il tutto puntando sulla comparazione fra ordinamenti giuridici, favorita dalla provenienza internazionale dei relatori./
Il programma e maggiori informazioni sono disponibili sul sito del convegno http://www.jus.unitn.it/dsg/convegni/2007/genetic_data/home.html

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy