• Google+
  • Commenta
26 settembre 2007

Trieste: master in “interpretazione in lingua dei segni italiana”

L’ Università degli studi di Trieste ha indetto il master di I livello in “Interpretazione in lingua dei segni italiana”. Destinatari dei

L’ Università degli studi di Trieste ha indetto il master di I livello in “Interpretazione in lingua dei segni italiana”. Destinatari dei corsi sono i laureati in possesso di diploma di laurea triennale/specialistica, ovvero di una laurea in qualsiasi disciplina conseguita secondo gli ordinamenti previgenti al D.M. 509/99. Per chi fosse in possesso di titoli di studio esteri, che non siano già stati dichiarati equipollenti al titolo italiano, il Consiglio del Corso valuterà sulla loro equivalenza al titolo di laurea italiano ai soli fini dell’ammissione al Master. L’obiettivo è quello di formare competenti professionisti capaci di tradurre dall’italiano, o da un’altra lingua, ovviamente molto ben conosciuta, nella lingua dei segni. Le lingue previste, oltre all’italiano, sono, a scelta, le seguenti: inglese, francese e tedesco. Gli studenti, al termine del percorso didattico, dovranno possedere una padronanza tale dei predetti idiomi, da poterli tradurre in simultanea nella lingua dei segni italiana. A tal proposito, l’ammissione al Master è condizionata, da una già buona conoscenza, da parte dei candidati, delle lingue scelte e della stessa lingua dei segni.
I corsi hanno durata annuale. La relativa iscrizione deve avvenire entro e non oltre il 12 novembre dell’anno 2007. I candidati ammessi non potranno superare le 18 unità. Se invece il numero fosse inferiore alle dieci unità il percorso formativo non verrà attivato.

Google+
© Riproduzione Riservata