• Google+
  • Commenta
9 ottobre 2007

L’Università di Bologna incontra i russi

Promuovere le esperienze all’estero degli studenti è sempre più considerata una priorità all’interno degli ambienti universitari,Promuovere le esperienze all’estero degli studenti è sempre più considerata una priorità all’interno degli ambienti universitari, un passaggio obbligato se si vuole rendere meno traumatico l’impatto col mondo del lavoro.
A tal proposito si inserisce l’iniziativa intrapresa dall’Ateneo di Bologna, il quale ha concretizzato l’accordo che era stato firmato nello scorso febbraio con la Plekhanov Russian Academy of Economics, che è la prima Università russa nelle discipline dell’economia, del management e del marketing, con forti legami con le più importanti Università del mondo.
Il Prof. Vitaly I. Vidyapin, Rettore dell’Ateneo russo, a capo di una delegazione della sua Università, ha concluso l’accordo nel corso di una visita all’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.
Oggetto di quest’iniziativa è in primo luogo la possibilità di aumentare lo scambio sia di studenti che di docenti tra i due Atenei; la discussione ha riguardato anche la possibile realizzazione di titoli di studio congiunti.
Ai lavori hanno preso parte molti interlocutori, ed in particolare il Magnifico Rettore, Prof. Pier Ugo Calzolari, il Pro Rettore, Prof. Roberto Grandi, i responsabili di Alma Graduate School ed i responsabili delle lauree specialistiche in lingua inglese della Facoltà di Economia.
Il Pro Rettore Grandi, nel corso dell’incontro, ha ricordato che la Plekhanov Russian Academy of Economics possiede, oltre alla sede principale di Mosca, altre due sedi in Uzbekistan e in Mongolia, le quali sono ritenute particolarmente importanti per i progetti di sviluppo dell’Ateneo di Bologna in Asia Centrale..

Google+
© Riproduzione Riservata