• Google+
  • Commenta
26 ottobre 2007

Roma: Ciclo di seminari “I conflitti dell’uomo, l’uomo in conflitto”

“I conflitti dell’uomo, l’uomo in conflitto”. È il tema del ciclo di incontri proposto da Fotogrammi di Società, organizzatrice da anni orm

“I conflitti dell’uomo, l’uomo in conflitto”. È il tema del ciclo di incontri proposto da Fotogrammi di Società, organizzatrice da anni ormai di seminari e conferenze rivolte agli studenti di tutti gli atenei romani. Gli appuntamenti, che avranno cadenza settimanale, vedranno la partecipazione di giornalisti e sociologi apprezzati, nonché filosofi, psicologi e docenti universitari delle varie istituzioni capitoline. Durante gli incontri, saranno proiettate le versioni integrali di alcuni film, altamente riconosciuti dalla critica internazionale, scelti per la tematica trattata ed il profondo significato trasmesso. Pellicole cinematografiche che poi diventeranno oggetto di discussione, dibattito e approfondimento dei temi socio-politici trattati. Il programma prevede un incontro sulla censura e la libertà di stampa, sui conflitti in terra di mafia, sulla tematica di scontro tra identità nazionali, che si apre poi al discorso più ampio sulle maggioranze e sulle minoranze sociali. Ci saranno anche due incontri particolarmente indicati per gli appassionati di psicologia e matematica, intitolati rispettivamente “Dov’è la felicità” e “Il mondo è matematico?”. La frequenza ai seminari permetterà ai partecipanti di ottenere dei crediti formativi, da inserire poi nel piano di studi delle rispettive università. È possibile iscriversi ai seminari inviando un’e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: danni.cinalli.@uniroma.it. Gli incontri proposti così potranno essere un’occasione di confronto per quanti, appassionati e curiosi, vogliano approfondire i temi del conflitto, in termini politici, sociali, religiosi e psichici. Le violenze attuali, reali e supposte, nascono infatti interiormente, da un processo psicologico che si avvia internamente prima ancora di manifestarsi all’esterno in tutta la potenza distruttiva e autodistruttrice di guerre, battaglie, omicidi ed eccidi di massa.

Google+
© Riproduzione Riservata