• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2007

Sapienza: info su schermi e cellulari

La Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza si dimostra una Facoltà dinamica e al passo con le esigenze dei suoi studenti
La Facoltà di Scienze della Comunicazione della Sapienza si dimostra una Facoltà dinamica e al passo con le esigenze dei suoi studenti. Proprio in questi giorni è stato realizzato un nuovo sistema di videocomunicazione, che utilizza schermi al plasma istallati sui muri della Facoltà e invia file a dispositivi dotati di bluetooth, in questo modo tutte le informazioni già presenti su internet, nel sito web di Sdc, vengono rese disponibili per gli studenti direttamente negli ambienti della Facoltà. In più le informazioni visualizzate sugli schermi che corrono lungo i muri di via Salaria, possono essere scaricate e conservate sui dispositivi mobili di ciascun utente, cellulari, palmari, laptop, senza dover accedere ad internet. Il progetto è chiamato “Sdc + +”, e si articola in “Sdc + Video” che, al momento, usa cinque schermi LCD per trasmettere informazioni interne e di servizio (news e dettaglio delle attività in tempo reale), oltre a dare risalto ai vari avvenimenti culturali che si svolgono in Facoltà. Fa parte del progetto anche “Sdc + Blu”, che nasce grazie alla collaborazione di Scienze della Comunicazione con Medita Srl, la quale ha messo a disposizione ProxiMa, una soluzione di Digital Proximity Marketing basata sulla connettività Blutooth. Utilizzando la tecnologia Blutooth è possibile attivare una comunicazione personale tra la Facoltà e ciascun utente, tutto senza costi di connessione. L’intero sistema Sdc + + è web based e integrato nel sito della Facoltà, quindi comprende tutti i contenuti pubblicati quotidianamente sul sito. In questo modo gli studenti potranno avere sempre informazioni aggiornate senza collegarsi on line, salvarle e inoltrarle ad altri studenti, un progetto importante soprattutto per una Facoltà che non ha un’unica sede fissa, ma si districa tra via Salaria, Ex Caserma Sani (dove è stato posizionato un altro video LCD), Città Universitaria e Teatro Avila.

Google+
© Riproduzione Riservata