• Google+
  • Commenta
17 ottobre 2007

Trento: torna il convegno internazionale Mountain, Sport & Health

Torna da giovedì 18 a sabato 20 ottobre al Mart di Rovereto il convegno internazionale Mountain Sport & Health, promosso dal CeBiSM (Centr

Torna da giovedì 18 a sabato 20 ottobre al Mart di Rovereto il convegno internazionale Mountain Sport & Health, promosso dal CeBiSM (Centro interuniversitario di ricerca in Bioingegneria e Scienze motorie del Polo di Rovereto dell’Università di Trento) in collaborazione con l’Agenzia per la Promozione dello Sport della Vallagarina e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto. Il convegno, realizzato con il coordinamento scientifico del professor Federico Schena, direttore del CeBiSM, intende offrire una panoramica aggiornata sugli studi relativi ai vari aspetti collegati all’attività fisica in montagna e al suo impatto sulla salute, dagli studi sperimentali in laboratorio alla regolare pratica sportiva quotidiana. Ma gli interventi non saranno soltanto di carattere scientifico: alle sessioni tematiche dedicate agli esperti del settore si alterneranno, infatti, nell’arco delle tre giornate, quattro eventi speciali per il grande pubblico dedicati al cinema, agli sport olimpici, all’integrazione dei temi della montagna nei percorsi formativi delle scuole e all’attività in montagna per i disabili.
Il congresso si aprirà giovedì 18 ottobre presso l’Auditorium Fausto Melotti del Mart con una conferenza di P. Bartsch, uno dei maggiori esperti mondiali di medicina d’alta quota. La sera stessa, presso l’Auditorium Fausto Melotti del MART di Rovereto, si terrà il primo degli eventi speciali in programma, dedicato alla montagna come sfida alla prestazione. Sarà infatti proiettato il film, premiato nell’edizione 2007 del Film Festival della Montagna, Aux limites du corps – histoire d’oxygène, di Charlie Buffet (Francia 2006). Alla proiezione seguirà una tavola rotonda con la partecipazione dell’alpinista roveretano Sergio Martini e di vari ricercatori e medici presenti al convegno.
La giornata di venerdì 19 ottobre vedrà susseguirsi alcuni seminari tematici che affronteranno diversi aspetti collegati allo sport in montagna, dagli approfondimenti sullo sci nordico a quelli su aspetti medici legati all’attività fisica in alta quota. Al termine della giornata sarà proposto, dalle 18.00 alle 19.00, il secondo degli eventi speciali, dedicato al progetto che da due anni coinvolge la città di Rovereto ed il CebiSM in relazione alla preparazione olimpica delle squadre nazionali degli sport invernali. Saranno presenti, oltre al direttore del CeBiSM e coordinatore scientifico del progetto Federico Schena, il vicesindaco di Rovereto e promotore del progetto Christian Sala, il presidente della FISI Giovanni Morzenti, il rappresentante del CONI Roberto Fabbricini, il responsabile del Centro Svedese di ricerca per gli Sport invernali Hans Crister Holmberg.
Oltre ai seminari scientifici è da segnalare, per la mattina di sabato 20 ottobre dalle 8.45 alle 10.45 in Sala conferenze, il workshop su Università e sport. Saranno proposte le esperienze delle Università di Maribor, di Brescia e di Innsbruck che hanno realizzato progetti sullo sport in ateneo. Sarà l’occasione per la presentazione del primo progetto di questo tipo anche per l’Università di Trento da parte di Paolo Bouquet, delegato del Rettore per il coordinamento in ateneo dello sviluppo delle attività sportive.
Seguiranno, alle 12 e alle 15,30, gli ultimi due eventi speciali. Il primo prevede la presentazione dei progetti che le scuole medie del Trentino hanno inviato per il concorso, proposto dal CeBiSM insieme all’Assessorato provinciale all’Istruzione, dedicato all’integrazione delle tematiche legate alla montagna nell’attività formativa delle scuole. Alle 15.30, invece, sarà presentato l’evento speciale “Montagna per tutti”, dedicato a suggerimenti e proposte per far sì che la disabilità non costituisca un limite per vivere la montagna. Parteciperà all’incontro Gianpaolo Gaiarin, presidente dell’associazione SportAbili di Predazzo, che illustrerà l’attività dell’associazione alla presenza di alcuni atleti disabili che hanno raggiunto ottime prestazioni sportive.
Il congresso si chiuderà con le conclusioni alle 17.30.
Per la partecipazione agli eventi scientifici è necessaria la registrazione al convegno, mentre gli eventi speciali sono aperti a tutti, con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per tutti gli interventi, che saranno tenuti alcuni in italiano e alcuni in inglese, sarà attivo un servizio di traduzione simultanea bidirezionale (in italiano o in inglese a seconda della lingua utilizzata dal relatore).

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy