• Google+
  • Commenta
25 ottobre 2007

UniMore regina dell’eccellenza

Eccellenza. È la parola d’ordine dell’Università di Modena e Reggio Emilia. A confermarlo non è un giornalino qualunque ma il Sole 24
Eccellenza. È la parola d’ordine dell’Università di Modena e Reggio Emilia. A confermarlo non è un giornalino qualunque ma il Sole 24 Ore, che ha stipulato la classifica degli atenei pubblici italiani in base alla qualità della loro utenza. Il quotidiano diretto da De Bortoli, ha utilizzato sette parametri per la sua classifica. Matricole con voto alto di maturità, immatricolati da fuori regione, laureati in corso, iscritti che non fanno esami durante l’anno, sono alcuni degli indicatori. “Credo vada sottolineato il fatto che ormai siamo stabilmente ai vertici della classifica, da qualche anno”; è il commento del Rettore Pellicani che prosegue: “questi risultati testimoniano che i maggiori sacrifici economici che chiediamo agli studenti, siano ampiamente investiti in servizi e sostegni alla didattica”. Nella graduatoria stilata dal Sole 24 Ore, risulta in pratica che gli studenti dell’UniMore sono i più “attivi”, quelli cioè che sostengono più esami durante l’anno e che si laureano in corso in numero maggiore. Alle spalle dell’ateneo emiliano salgono sul podio il Politecnico di Milano e l’Università di Parma. Il quinto posto di Ferrara e il quindicesimo di Bologna, testimoniano l’eccellenza complessiva delle Università emiliano-romagnole, con quattro atenei nei primi quindici. Complimenti.

Google+
© Riproduzione Riservata