• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2007

Unimore: ricordo del prof. Cesare Silvetti

Una giornata di studi dedicata a “La trasparenza bancaria” è il segno della stima che amici, colleghi ed allievi dedicano a due anni dalla

Una giornata di studi dedicata a “La trasparenza bancaria” è il segno della stima che amici, colleghi ed allievi dedicano a due anni dalla scomparsa al prof. Cesare Silvetti, docente di Diritto fallimentare all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. L’appuntamento venerdì 5 ottobre 2007 a Modena.

Cesare Silvetti, il docente di diritto fallimentare della Facoltà di Economia “Marco Biagi” dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia scomparso nel novembre 2005, sarà ricordato attraverso una giornata di studi che si terrà venerdì 5 ottobre 2007 a partire dalle ore 9.30 presso l’Aula Magna della sede di facoltà (II piano – v.le Berengario, 51) a Modena.

Docente di Istituzioni di Diritto privato prima e di Diritto fallimentare poi, il prof. Cesare Silvetti, mantovano, classe 1943, avvocato, ha prestato servizio come professore associato presso la facoltà di Economia “Marco Biagi” a Modena, e per un periodo anche presso la facoltà di Lettere e Filosofia nell’ambito del corso di Nozioni giuridiche fondamentali.

Nel solco del suo insegnamento l’Ateneo modenese-reggiano organizza una convegno dal titolo “La trasparenza bancaria”, che vuole essere, a due anni dalla scomparsa del docente, occasione per ricordarlo, ma anche momento di confronto e scambio tra docenti e professionisti su quelli che sono temi molto dibattuti anche a livello di opinione pubblica, legati alle banche e ai prodotti bancari, alla trasparenza delle relazioni e della gestione dei rapporti fra istituti di credito e clienti.

“La scelta del tema – ha spiegato il prof. Vincenzo Calandra Buonaura, ordinario di diritto Commerciale all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia – ha un preciso collegamento con l’attività scientifica del prof. Silvetti il quale è coautore del volume “La banca: l’impresa e i contratti” del Trattato di diritto commerciale diretto da Gastone Cottino (Cedam, 2001) nell’ambito del quale, trattando la parte relativa ai contratti bancari, ha affrontato anche il tema della trasparenza delle condizioni contrattuali. L’argomento è di particolare attualità ed interesse come dimostrano la recente evoluzione legislativa, il notevole contenzioso che sul punto è venuto sviluppandosi nelle recenti esperienze giurisprudenziali e le iniziative assunte anche in sede di ABI per consentire l’acquisizione da parte della clientela bancaria, di una sempre maggiore consapevolezza del contenuto economico dei contratti e dei servizi bancari”.

L’appuntamento, che avrà inizio alle ore 9.30 con i saluti del prof. Sergio Paba, Preside della Facoltà di Economia “Marco Biagi” e del Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Mantova, avv. Paolo Trombini, proseguirà con Un ricordo di Cesare Silvetti da parte del prof. emerito Gastone Cottino dell’Università di Torino e gli interventi legati al tema della giornata, sui quali si soffermeranno il prof. Vincenzo Calandra Buonaura dell’Università di Modena e Reggio Emilia, che parlerà de La trasparenza nei servizi di investimento, il prof. Francesco Cavazzuti dell’Università di Bologna, che interverrà su La trasparenza dei contratti bancari e l’azione di nullità relativa, l’avv. Marino Perassi, Capo della consulenza legale della Banca d’Italia, che tratterà Trasparenza bancaria. Potenzialità e limiti nell’evoluzione dell’ordinamento, ed il dott. Luca Mandrioli dell’Ateneo di Modena e Reggio Emilia, che presenterà una relazione su La trasparenza dei prodotti bancari ed assicurativi.

Nel pomeriggio a partire dalle 14.30 sarà la volta del prof. Alberto Bregoli, docente dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che introdurrà il tema del Credito al consumo e credito all’impresa a confronto, del prof. Gaspare Spatazza, pure docente nello stesso Ateneo, con Il recesso come rimedio a comportamenti non corretti della banca, e del prof. Alberto Jorio dell’Università di Torino che parlerà de Il principio di trasparenza nella nuova legge fallimentare. Al prof. Renzo Costi saranno affidate le conclusioni della giornata di studi.

“L’asimmetria informativa – dichiara il prof. Renzo Costi docente di diritto Commerciale all’Università di Bologna e responsabile scientifico del convegno – che caratterizza la massima parte dei rapporti fra intermediari finanziari e clienti pregiudica, ad un tempo, la giustizia contrattuale e l’efficienza del mercato finanziario. Il legislatore impone perciò con norme inderogabili obblighi di trasparenza alle banche e agli altri intermediari. La legislazione nazionale e quella comunitaria in proposito si sono venute arricchendo soprattutto negli ultimi tempi. Il convegno, dedicato al ricordo di Cesare Silvetti, si propone di individuare le linee di politica legislativa lungo le quali quelle norme si sono sviluppate e di affrontare molti dei problemi che le stesse sollevano”.

Google+
© Riproduzione Riservata