• Google+
  • Commenta
15 novembre 2007

Catanzaro: la Procura della Repubblica ha fatto chiarezza

Un chiaro apprezzamento per i modi e i tempi con i quali la Procura della Repubblica di Catanzaro ha fatto chiarezza su quanto denunciato dalla stessaUn chiaro apprezzamento per i modi e i tempi con i quali la Procura della Repubblica di Catanzaro ha fatto chiarezza su quanto denunciato dalla stessa Università Magna Graecia, in merito a sospetti di irregolarità nell’attestazione di esami universitari per il Corso di Laurea in Economia Aziendale, è stato espresso dagli Organi accademici dell’Ateneo.

“La tempestiva denuncia – ha commentato il Rettore Francesco Saverio Costanzo – che, a suo tempo, gli Organi dell’Ateneo avevano presentato alla Procura di Catanzaro trova i suoi elementi di chiarezza. Questo fatto ci conforta perché testimonia che la strada scelta dalla nostra Università per il massimo livello di attenzione, di controllo e di trasparenza da dedicare a tutti gli aspetti della vita amministrativa è una scelta che viene ripagata. Tale orientamento sarà ulteriormente perseguito e rafforzato in ogni aspetto della vita accademica.

Se si ricostruiscono i fatti si evince che, in questa come anche in altre occasioni, è stato lo stesso Ateneo a denunciare sospetti di irregolarità e a farsi garante etico dei costumi e della vita universitaria; in questa specifica occasione su pressante sollecitazione del Magnifico Rettore, Professor Salvatore Venuta.”

Viene confermato- da quanto si apprende, subito dopo la conferenza stampa della Procura- che in questa vicenda non emerge alcun coinvolgimento del corpo accademico dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.

Google+
© Riproduzione Riservata