• Google+
  • Commenta
27 novembre 2007

Parthenope: disagi al Centro Direzionale

Anno accademico nuovo, stessi problemi di sempre! Si, è proprio così. Passano gli anni ma, all’Università degli Studi di Napo

Anno accademico nuovo, stessi problemi di sempre! Si, è proprio così. Passano gli anni ma, all’Università degli Studi di Napoli Parthenope, i problemi sono sempre li ben visibili agli occhi degli studenti. Anzi quando si cerca di porvi rimedio in qualche maniera, si finisce invece per fare peggio. Agli onori della cronaca universitaria, quest’oggi, vi è la nuova sede delle facoltà di Scienze e Tecnologie ed Informatica, un luogo dove, purtroppo, non è tutto oro quello che luccica. Questa nuova bellissima struttura, inaugurato lo scorso settembre con tanto di taglio del nastro da parte delle autorità cittadine, è portatrice sana più di disagi che di benefici per i laureandi che la vivono quotidianamente. Essa è, per così dire, “aperta a metà”: manca un punto ristoro interno che fornisca il servizio di ristorazione a prezzi agevolati; le aule studio sono sempre strapiene o, in alcuni casi, provviste di sedie ma non di tavoli; ci sono problemi anche nel reperire le aule per i corsi, visto che molte di loro sono chiuse con dei catenacci. Per finire, la tanto decantata rete wireless per l’accesso libero a internet è un vero e proprio miraggio: non si ha la ben che minima idea su quando verrà attivato il servizio. Durante l’ultima seduta del Consiglio degli studenti, i rappresentanti delle Facoltà d’Ingegneria e Scienze e Tecnologie hanno denunciato i gravi disagi della loro sede, reclamando il pronto intervento dei più alti organi dell’ateneo sulla questione.

Google+
© Riproduzione Riservata