• Google+
  • Commenta
14 novembre 2007

Perugia: Paesaggio e architettura

Il professor Attilio Petruccioli, preside della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari, giovedì 15 novembre 2007, alle o

Il professor Attilio Petruccioli, preside della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari, giovedì 15 novembre 2007, alle ore 15.30, al Teatro Comunale di Bevagna, terrà la conferenza “Paesaggio e Architettura: una lezione sul territorio umbro”.

L’iniziativa, organizzata dal professor Paolo Verducci, dall’ingegner Luca Cesaretti e dall’architetto Maria Luisa Zeppa, fa parte delle attività seminariali dei Corsi di Architettura Tecnica e Recupero e Conservazione degli Edifici della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia.

La conferenza/lezione verrà introdotta dagli interventi di Enrico Bastioli, sindaco di Bevagna, del professor Fabio Radicioni, direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Ateneo Perugino e del professor Paolo Verducci, docente della Facoltà di Ingegneria di Perugia.
Le conclusioni saranno del professor Alvaro Standardi, docente della Facoltà di Agraria di Perugia e presidente del Comitato di Coordinamento Gestione Tecnica del Paesaggio.

Attilio Petruccioli, preside della Facoltà di Architettura del Politecnico di Bari, è professore ordinario di Architettura del Paesaggio nella stessa Facoltà.
Dal 1994 al 1998 è stato Aga Khan Professor al Massachusetts Institute of Technology, Cambridge, MA, dirigendo negli stessi anni l’AgaKhan Program for Islamic Architecture (Harvard e Mit). E’ stato inoltre docente all’Università di Algeri e consulente in diversi programmi di ricerca del Ministero italiano degli esteri.
Dal 1983 è Chief Editor di “Environmental Design. Journal of the Islamic Environmental Design Research Center”. I suoi studi e i suoi vasti interessi di ricerca sono rivolti alla ricerca tipologica, al disegno del territorio, alla architettura e alla città islamica, all’architettura residenziale coloniale, alla storia del paesaggio e del giardino.
Si è occupato, inoltre, dell’opera di architetti contemporanei come Fernand Pouillon, Louis Kahn. Fra le sue numerose opere si ricordano: Dar Al Islam.
La architettura del territorio nei paesi islamici, Roma, 1985; Il giardino islamico. Architettura, natura, paesaggio (a cura di) Milano, 1994; Typological Process and Design Theory, Cambridge, Ma, 1998; I paesaggi della tradizione (a cura di A. Petruccioli e M. Stella) Bari, 2001; After Amnesia. Learning from the Islamic Mediterranean Fabric.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy