• Google+
  • Commenta
6 novembre 2007

Regno Unito: il boom delle lauree “sui generis”

Con l’autonomia didattica degli atenei, ogni università può gestire come vuole (sempre però attenendosi a determinati standard naCon l’autonomia didattica degli atenei, ogni università può gestire come vuole (sempre però attenendosi a determinati standard nazionali) l’organizzazione della formazione accademica. Anche per questo, negli ultimi anni, i corsi di laurea quantomeno bizzarri sono aumentati. Ne è un esempio la “laurea in pompe funebri” (proprio così) offerta nientemeno che dalla prestigiosa università di Bath, una delle migliori del Regno Unito. Pensate sia uno scherzo? Niente affatto. Basti citare altri casi analoghi, sempre made in Uk, come la laurea in “Psicologia equina” (al Welsh college of Horticolture) oppure quella in “Arti marziali e turismo avventuroso” (dell’Università di Derby). Da qui la dura reazione della Taxpayer Alliance, organizzazione conservatrice dei contribuenti, secondo la quale lo scopo di questi atenei è di “dare una qualifica accademica a materie che non sono accademiche”. Ve lo immaginate, ad esempio, un seminario sulla storia delle pompe funebri?

Google+
© Riproduzione Riservata