• Google+
  • Commenta
20 novembre 2007

Studenti uniti per far valere i propri diritti

Si è svolta come gli addetti ai lavori speravano la manifestazione che ha coinvolto, il 17 novembre scorso, oltre 100 mila studenti delle scuolSi è svolta come gli addetti ai lavori speravano la manifestazione che ha coinvolto, il 17 novembre scorso, oltre 100 mila studenti delle scuole superiori e degli atenei italiani che si sono ritrovati in 80 piazze in occasione della quarta Giornata mondiale di mobilitazione studentesca indetta dal Social forum di Nairobi.
Gli studenti, che hanno sfilato in atteggiamento pacifico e senza creare disordini, chiedono attraverso le parole di Valentina Giorda, portavoce nazionale dell’Unione degli studenti, che il Governo mantenga gli impegni presi in Finanziaria ovvero che destini una maggiore quantità di finanziamenti alle casse delle scuole pubbliche e delle università i quali ancora oggi risultano essere insufficienti a permettere un cambiamento concreto.
Gli universitari, presenti in 30 pizze italiane, rivendicavano inoltre una legge nazionale sulla rappresentanza studentesca e una carta dei diritti per chi fa stage presso le aziende, diritti che dovrebbero già da tempo essere garantiti a noi giovani.

Google+
© Riproduzione Riservata