• Google+
  • Commenta
14 novembre 2007

Verona: lo scrittore Paolo Rumiz e “Il viaggio come caccia al tesoro”

Una caccia al tesoro tra boschi, eremi e sorgenti per esplorare i segni nascosti ed iscritti nei volti e nelle cose. È questo il tema del recente librUna caccia al tesoro tra boschi, eremi e sorgenti per esplorare i segni nascosti ed iscritti nei volti e nelle cose. È questo il tema del recente libro “La leggenda dei monti naviganti” di Paolo Rumiz, che parteciperà all’incontro alla biblioteca A. Frinzi venerdì 16 novembre alle 18.
Con questo racconto lo scrittore, vincitore del premio “Grinzane Montagna 2007”, trasforma la storia in una caccia al tesoro tra luoghi e persone per investigarne le parti più oscure e sconosciute. Paolo Rumiz ha scritto per diverse testate ed è stato anche inviato ad Islamabad e a Kabul, per documentare l’attacco statunitense all’Afghanistan.

Introdurrà Chiara Stella (insegnante). Saranno presenti all’incontro con l’autore Giuseppe Sandrini, docente di Letteratura italiana all’Università di Verona, Giuseppe Giacon, vicepresidente dell’Associazione Giochi Antichi.

L’evento è stato organizzato grazie alla collaborazione fra Università degli Studi di Verona, Associazione Giochi Antichi, Consiglio degli studenti.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy