• Google+
  • Commenta
13 dicembre 2007

Liuc: la valorizzazione dei lavoratori maturi (Over 50)

La ricerca promossa da ItaliaLavoro e condotta dal gruppo di lavoro dell’ Università Carlo Cattaneo – LIUC “La valorizzazione dei lavoratori
La ricerca promossa da ItaliaLavoro e condotta dal gruppo di lavoro dell’ Università Carlo Cattaneo – LIUC “La valorizzazione dei lavoratori maturi (over50): una sfida per le politiche pubbliche e per le strategie delle organizzazioni” sarà presentata nel corso di un convegno che si terrà presso l’Università Carlo Cattaneo – LIUC

venerdì 14 e sabato 15 dicembre 2007

con la partecipazione del Ministro del Lavoro Cesare Damiano e di esponenti dei governi tedesco e francese.
Nella ricerca si è affrontata la tematica della transizione demografica nei suoi riflessi e manifestazioni nel mondo del lavoro, con particolare riguardo alla situazione italiana, inserita nel contesto europeo e mondiale. La valorizzazione del lavoro delle classi di età mature e anziane è il focus di riferimento principale, sviluppato con attenzione sia al livello delle politiche pubbliche o di sistema, sia a quello delle linee di azione nell’ambito delle organizzazioni private e pubbliche.
La ricerca parte dalla considerazione del costante aumento della quota potenziale di lavoratori maturi in conseguenza di due principali fenomeni: la caduta del tasso di fertilità e l’incremento dell’aspettativa di vita. Essi si accompagnano a tensioni e squilibri generati dai forti flussi migratori, provenienti dai paesi meno sviluppati la cui popolazione è fortemente aumentata nello stesso periodo. Tutto questo sconvolge molti aspetti della vita sociale, ma soprattutto incrina la sostenibilità dei sistemi del welfare e della previdenza in particolare, dato che il numero delle persone nelle classi di età oltre i 60 anni si avvia a superare quello delle fasce di età più giovani, sotto i 25 anni.
Si rileva uno scarto significativo tra le politiche e gli obiettivi di livello macro e le soluzioni concrete che si realizzano al livello micro. I lavoratori anziani sono sottoposti a due richieste contraddittorie e incompatibili tra loro: dare “spazio ai giovani”, da un lato, quindi alleggerire i costi aziendali e consentire il ringiovanimento delle organizzazioni; pensionarsi più tardi, dall’altro lato, per alleviare gli oneri della previdenza.
Le proposte di intervento sulla problematica del lavoro delle classi di età mature e anziane si pongono necessariamente su diversi livelli, quello delle politiche pubbliche (europee, nazionali e regionali) e quello delle organizzazioni che operano come datori di lavoro. Una considerazione congiunta di entrambi questi spazi di azione, anche sotto il profilo della loro coerenza e delle relazioni che inducono effetti sinergici, può notevolmente migliorare l’efficacia realizzativa delle linee di intervento adottate.

Nella prospettiva delineata dalla ricerca, la questione dei lavoratori over 50 come fattore di crisi, di disagio sociale, o di costi economici non sostenibili, che occorre rimuovere o comunque curare con interventi reattivi di vario tipo, viene superata a favore di una reale valorizzazione del grande capitale umano dei lavoratori maturi, affrontando il tema non tanto dell’invecchiamento, ma dell’allungamento del ciclo di vita. In questo quadro concettuale si comprende pienamente come le politiche generali possono ottenere risultati se riescono a operare in logica multi-agenzia, per arrivare a influenzare e stimolare le strategie di age management, a livello delle organizzazioni, e le scelte e i modelli di comportamento individuale delle persone.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy