• Google+
  • Commenta
29 dicembre 2007

Roma: per un “welfare della comunicazione”

Si è recentemente tenuto a Roma un convegno molto interessante in materia di rapporto tra territorio urbano e comunicazione, in una quasi f

Si è recentemente tenuto a Roma un convegno molto interessante in materia di rapporto tra territorio urbano e comunicazione, in una quasi futuristica quanto ormai indispensabile ottica di “welfare della comunicazione”. L’idea di base che il convegno ha voluto lanciare in ambito accademico è quella di approntare un Piano Regolatore della comunicazione per il territorio romano: per esaltare il genius loci della creatività legata alla storia alla cultura e alle tradizioni di un territorio come quello di Roma si ritiene infatti necessario favorire l’accesso agli strumenti produttivi e alle infrastrutture di comunicazione, semplificare le regole, favorire il dialogo fra cittadini, imprese e amministrazioni. Nell’era della produzione immateriale la relazione col territorio diventa un fattore di competitività, e sembra che Roma sia uno snodo da molti punti di vista rappresentativo di diverse soluzioni creative per combattere un senso di comune dissociazione reciproca riconducibile in buona parte proprio alla confusione mediatica nel microcosmo postmoderno dell’agglomerato urbano. Il convegno, promosso proprio dal Comune Di Roma, è stato nello specifico seguito dalla Commissione Cultura e Comunicazione – Assessorato Comunicazione – Frontiere Digitali – Universita’ La Sapienza, Scienze Della Comunicazione, con il patrocinio della Regione Lazio e dell’ Assessorato della Comunicazione del Comune di Roma.

Google+
© Riproduzione Riservata