• Google+
  • Commenta
23 gennaio 2008

In Inghilterra gli studenti copiano da Internet

Copiare i compiti è il metodo più antico e più usato dagli scansafatiche per raggiungere risultati almeno sufficienti. Da quando Copiare i compiti è il metodo più antico e più usato dagli scansafatiche per raggiungere risultati almeno sufficienti. Da quando esiste Internet però, la storia è cambiata, perché si copiano i contenuti presenti in rete senza nemmeno avere l’ accortezza di “ usarli ” nel modo giusto. In particolare sono i professori britannici coinvolti in un recente sondaggio, a lamentarsi del “ plagio da Internet ” che subiscono i loro alunni. I professori londinesi sono costretti quotidianamente a confrontarsi con un serio problema: almeno un quarto del materiale che si consegna nelle scuole o negli atenei del Regno Unito è scopiazzato da siti internet.
Secondo Mary Bousted, i rischi che corrono i giovani quando danno troppa enfasi al raggiungimento di un traguardo – per intendersi un voto alto o il passaggio di un test a tutti i costi – sono elevatissimi. Per il segretario generale dell’ Association of Teachers and Lecturers, che ha condotto lo studio, insegnanti e professori pur facendo il possibile per cercare di individuare eventuali copia e incolla dal web, non sempre riescono nel loro intento. E’ difficile capire se il lavoro degli studenti è farina del loro sacco o plagio da Internet. Con tutto l’ impegno possibile non è difficile controllare la provenienza di tutti o lavori, sia per mancanza di tempo, sia per la vastità delle risorse che offre la rete.
La battaglia tra professori e computer dunque, come ha affermato Mark Jones, del Wirral Metropolitan College, sembra persa in partenza: “Ogni compito copiato non viene corretto e lo studente che lo ha consegnato deve ripeterlo ”.
Al riguardo Diana Baker, dell’Emmanuel College a Durham la pensa diversamente: “ Gli studenti inglesi ignorano le più elementari regole usate nel mondo accademico per citare correttamente le fonti usate. Quando riusciremo a spiegar loro cosa è veramente il plagio – ha proseguito la donna – quali sono le sue conseguenze e come scrivere le citazioni, il problema si ridurrà notevolmente ”. La cosa sicura è che oggi la gran parte degli studenti che copia da Internet, più che per la voglia di “ ingannare ” professori e docenti, lo fa per leggerezza, per raggiungere discreti obiettivi e prendere bei voti.

Google+
© Riproduzione Riservata