• Google+
  • Commenta
13 gennaio 2008

La Befana vien… a cavallo!

Giornata all’insegna di un richiamo alla Natura quella di domenica scorsa, 6 gennaio 2008, per cavalieri provetti, amanti, studenti universitari e

Giornata all’insegna di un richiamo alla Natura quella di domenica scorsa, 6 gennaio 2008, per cavalieri provetti, amanti, studenti universitari e semplici cittadini. La befana si è presentata in una veste diversa quest’anno a Foggia. Una carovana di decine e decine di cavalli e cavalieri è partita alle 9:30 dall’Istituto Regionale di Incremento Ippico Pugliese (I.R.I.I.P.), sede storica del Regio Deposito Cavalli Stalloni. La passeggiata si è svolta lungo le vie cittadine principali e le piazze più importanti.
In testa al gruppo l’organizzatore dell’evento, il Maestro Ugo Smiraglia, con il suo epico gruppo di lanciatori di lazo, il “New West Roping”. Con solenne eleganza i cavalieri del Ranch “Tuoro” di Foggia hanno sfilato con i propri “Quarter” puro sangue. Attraente è stato il loro stile da tipici mandriani americani, con lo sfavillio delle borchie sulle selle ed il roteare dei loro speroni. Il Circolo Ippico “La Contessa” di Foggia, presente alla parata, ha organizzato, inoltre, il “Battesimo della Sella” per allietare grandi e piccini che hanno montato i pregiati esemplari di razza Murgese ed altri quadrupedi degni della sana equitazione di campagna. Fino al tramonto, infatti, i paddocks del Regio Deposito sono stati percorsi dai visitatori di turno che, accompagnati dagli esperti “contessini”, per la prima volta hanno provato l’emozione di essere trasportati da un animale tanto nobile. Frizzante partecipazione c’è stata dal gruppo universitario degli Equi-Amici di Foggia, da sempre entusiasti di poter usufruire di uno spazio verde così grande in pieno centro cittadino e proprio alle spalle dell’ateneo.
Malauguratamente, resta ancora statica la spiacevole questione che vede l’Unifg (già insediatasi con un Auditorium al posto dell’antico maneggio coperto) nella particolare volontà di ottenere dalla Regione Puglia il restante terreno dell’I.R.I.I.P.
La familiarità che lega il territorio Dauno al mondo del cavallo è cosa antica. Essa è presente nel DNA di ogni suo abitante e, dunque, nella sua memoria atavica. È da questo punto che, allora, i coraggiosi iniziano a lavorare piuttosto che disinteressarsi dei propri simboli, per ritrovare, così, l’importanza di un vecchio patto. Cavalieri, Avanti!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy