• Google+
  • Commenta
4 gennaio 2008

Prestito d’onore per gli studenti

Il Prestito d’onore diventa uno strumento di ausilio anche per gli studenti universitari che hanno poche risorse. Un accordo di fine dicembre tra

Il Prestito d’onore diventa uno strumento di ausilio anche per gli studenti universitari che hanno poche risorse. Un accordo di fine dicembre tra il governo e le banche ha, infatti, stabilito che gli studenti meritevoli e con limitate possibilità economiche avranno diritto ad accedere al prestito d’onore, realtà che fino ad ora era stato usata dal governo italiano per incrementare e supportare le giovani imprese. La quota disponibile per ogni studente è di seimila euro. Di questa cifra il governo si assume il 50 % delle responsabilità mentre per il restante 50 è la banca ad impegnarsi nel correre il rischio. Il fondo potrà essere utilizzato non solo per ilo mantenimento dello studente, ma anche per il pagamento delle tasse universitarie, per l’acquisto di un pc o anche per il deposito cauzionale necessarie ad affittare una casa. Certo alla fine degli studi lo studente dovrà trovare il modo di liquidare il prestito ma è una gran cosa poter usufruire di un prestito da restituire solo per metà.

Google+
© Riproduzione Riservata