• Google+
  • Commenta
3 gennaio 2008

Test d’accesso alle Facoltà. Tar del Lazio: “andremo in fondo!”

L’Unione degli Universitari ha reso note le novità emerse dall’udienza svoltasi presso il tribunale amministrativo sul caso dei test d’ingr

L’Unione degli Universitari ha reso note le novità emerse dall’udienza svoltasi presso il tribunale amministrativo sul caso dei test d’ingresso alla Facoltà di medicina dell’A.A. 2007-2008 in seguito al ricorso collettivo avviato dagli studenti. L’associazione universitaria si é dichiarata soddisfatta della posizione del Tar del Lazio, che ha chiarito di voler andare fino in fondo alla vicenda. “Il Tar del Lazio nell’udienza di oggi – ha dichiarato un responsabile dell’Udu – ha deciso di saltare la fase cautelare del procedimento, non esprimendosi quindi sulla sospensiva, e di approfondire direttamente la vicenda nella fase di merito. Il Tar sembra aver accolto la nostra richiesta di intervento da parte della Corte di Giustizia Europea sulla legittimità del numero chiuso in Italia. Il Tar non ha quindi espresso un giudizio negativo sul ricorso ma, con questa decisione, sembra voler far chiarezza al più presto su questa annosa vicenda che tiene col fiato sospeso più di 70.000 studenti in Italia. Il Tar dell’Emilia ha accolto l’istanza di sospensiva presentata dall’Udu relativamente alla Facoltà di Psicologia di Parma”. L’Udu si augura di ricevere presto risposta dal Ministero in merito alla richiesta, presentata da tempo, di abrogazione del numero chiuso nelle facoltà italiane.

Google+
© Riproduzione Riservata