• Google+
  • Commenta
30 gennaio 2008

Unipr: Parma Clima Day

Il 1 febbraio, presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Parma, al al Campus di Via Langhirano, si svolgerà

Il 1 febbraio, presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Parma, al al Campus di Via Langhirano, si svolgerà la Giornata di Studio “Parma Clima Day: Il cambiamento climatico, dal segnale globale alla prospettiva parmense”.
L’evento è organizzato dai Dipartimenti di Fisica e di Scienze della Terra dell’Università di Parma, dal CIDAM (Centro Interdipartimentale di Acquisizione e Gestione Dati Ambientali) dell’Ateneo, dalla Provincia di Parma e da ARPA-SIM Regione Emilia Romagna e sarà coordinato dal Prof. Renzo Valloni.
Lo scopo del convegno è quello di affrontare l’aumento delle temperature su scala globale e
continentale, le cui cause sono da imputare anche a conseguenze di comportamenti umani, come l’effetto serra. Tra gli effetti di questo aumento delle temperature, i più nocivi sono: l’innalzamento del livello marino, l’accresciuta frequenza delle piogge intense (storminess), variazione del regime stagionale delle precipitazioni. Nel corso della Giornata di Studio verranno presentati due differenti approcci al problema, uno basato sulla modellazione atmosferica ed uno basato sullo studio di serie
storiche di dati su portate fluviali, piogge e temperature, e i risultati delle ricerche più recenti.
L’organizzazione del Parma Clima Day è composta dalle diverse strutture che si occupano di analisi di dati climatici presenti a Parma, allo scopo di avviare lo scambio di informazioni ed il confronto scientifico. Gli organizzatori considerano questa Giornata di Studio come la sperimentazione, il punto di partenza di un’iniziativa che avrà cadenza annuale, per permettere alla comunità parmense di rafforzare la propria presenza scientifica e la capacità di risposta predittiva su un tema d’importanza altamente strategica, quale il cambiamento climatico, con riflessi importanti sull’economia e sulla programmazione delle scelte territoriali.

Google+
© Riproduzione Riservata