• Google+
  • Commenta
25 febbraio 2008

Genova: master in Riabilitazione dei disordini muscoloscheletrici

L’Università di Genova ha indetto il Master in “Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici”. Il programma del corso è stato riconosL’Università di Genova ha indetto il Master in “Riabilitazione dei Disordini Muscoloscheletrici”. Il programma del corso è stato riconosciuto dall’International Federation for Orthopedic Manipulative Therapist; alla sua stesura vi hanno partecipato realtà universitarie internazionali, quali le Facoltà di Fisioterapia dell’Università di Melbourne, di Queensland in Australia e di Brighton in Inghilterra.
Il Master prevede un periodo di pratica clinica presso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, piccola cittadina sita sulla costa ligure di ponente. Le parole del prof. Marco testa, coordinatore del Master, chiariranno le finalità ed il percorso didattico del Master, relativi, in special modo, al predetto periodo di pratica. «Già dall’anno scorso si è creato un ottimo rapporto di collaborazione e sintonia con il Dottor Giovanni Antonio Checchia, Direttore della Struttura Complessa di Recupero e Rieducazione Funzionale del Santa Corona. Il nostro percorso di collaborazione non si limiterà a questa sola attività istituzionale. Le potenzialità del Master e del reparto di riabilitazione pietrese in termini di risorse umane e tecnologiche, aprono un possibile scenario di attivazione di iniziative scientifiche, culturali e formative dedicate sia agli operatori sia ai cittadini. Riteniamo fondamentale che le acquisizioni scientifiche non restino patrimonio di pochi addetti ai lavori, ma siano adeguatamente divulgate al cittadino per migliorare l’informazione e dare una corretta immagine della moderna fisioterapia e riabilitazione».
Anche le parole del Dott. Cecchia, ribadiscono l’importanza del periodo di prova “Ritengo molto significativa la collaborazione con il Master perché la corretta presa in carico, diagnostica e terapeutica, dei disordini muscoloscheletrici che tanto incidono in termini di disabilità, soprattutto in soggetti in età lavorativa, costituisce certamente un’indiscutibile necessità della società moderna. Vogliamo utilizzare il bagaglio culturale acquisito in tal senso per incrementare la nostra offerta riabilitativa, caratterizzandola ancor meglio verso patologie ad alto impatto sociale oltre che sanitario e riabilitativo, attraverso la creazione di specifici percorsi di cura ed una maggior integrazione tra l’Ospedale ed il territorio.”

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy