• Google+
  • Commenta
27 febbraio 2008

L’Aquila: l’Agenzia Spaziale Italiana seleziona le proposte del CETEMPS

L’Agenzia Spaziale Italiana ha in questi giorni selezionato i finalisti per due bandi che prevedono la costruzione e il lancio di satelliti sperimen
L’Agenzia Spaziale Italiana ha in questi giorni selezionato i finalisti per due bandi che prevedono la costruzione e il lancio di satelliti sperimentali. I bandi sono quello per le “Piccole Missioni Spaziali” che prevede il lancio di due piccoli satelliti e quello delle “Missioni di Opportunità” che invece riguarderà lo sfruttamento di satelliti già programmati per osservazioni della Terra. In tutte e due questi bandi sono state selezionate proposte cui partecipa il Centro di Eccellenza CETEMPS dell’Università dell’Aquila.
Il progetto selezionato per le Piccole Missioni Spaziali è denominato FLORAD (acronimo derivato da: Costellazione FLOreale micro-satellitare di RADiometri in banda millimetrica per l’Osservazione della Terra e dello Spazio a scala regionale), che prevede il lancio di una costellazione di 4 micro-satelliti che seguono orbite che hanno l’apparenza dei petali di un fiore e servono a massimizzare il periodo di osservazione della troposfera terrestre sull’area mediterranea. Gli scopi della missione sono di carattere sia meteorologico (per migliorare la qualità e l’accuratezza delle previsioni atmosferiche) che tecnologico (per aumentare l’eccellenza del sistema produttivo aerospaziale italiano). A questo progetto, proposto dal vice direttore del CETEMPS, prof. Frank S. Marzano, attualmente docente presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Roma 1, oltre al CETEMPS partecipano anche la Sapienza Università di Roma, l’Università del Texas e l’Università di Roma “Tor Vergata”. È prevista la partecipazione attiva di 5 industrie nazionali, tre delle quali presenti nel territorio abruzzese e nella provincia dell’Aquila: Telespazio S.p.A. presso Avezzano, Thales Alenia Space S.p.A. (stabilimento L’Aquila) ed ELITAL S.r.l. (stabilimento L’Aquila). Il progetto di fattibilità sarà fatto su un’assegnazione di un bilancio di 700 k€ e dovrà essere pronto entro l’inizio del 2009. FLORAD dovrà competere con altri 4 progetti selezionati per questa fase di studio.
Il secondo progetto finanziato dall’ASI riguarda le “Missioni di Opportunità” e fa riferimento all’evoluzione del ricevitore ROSA (Radio Occultation Sounder for the Atmosphere). Il progetto è stato presentato dalla Thales Alenia Space e vede la collaborazione del Politecnico di Torino, delle Università di Roma Sapienza e Tor Vergata e del CETEMPS. Il Centro di Eccellenza del nostro Ateneo si occupa, in questo caso, dell’implementazione di un interferometro di Fourier per la misura della radiazione emessa dalla Terra, oltre che delle misure delle proprietà dell’atmosfera come sottoprodotto dei dati di navigazione e posizionamento dei satelliti.
A completamento del sempre crescente coinvolgimento nelle attività applicative di osservazione della Terra, il CETEMPS promuoverà una Conferenza dal titolo “La Navigazione satellitare nella meteorologia, gestione del territorio e dei trasporti” che verrà ospitata presso la Facoltà di Ingegneria a Roio. Tale Conferenza, organizzata dall’Istituto Italiano di Navigazione e coordinata dall’Ing. G.Perrotta, vedrà la partecipazione di ricercatori e industrie nazionali coinvolte nello sviluppo di tecnologie e uso di dati di satelliti di navigazione, quali l’attuale sistema americano GPS e il futuro sistema europeo Galileo.

Google+
© Riproduzione Riservata