• Google+
  • Commenta
5 febbraio 2008

Pisa: matematica ad arte

L’arte, la storia e la letteratura per rendere accattivante la matematica. E’ questo il “gioco” accademico promosso dal centro di ricerca Ennio De G
L’arte, la storia e la letteratura per rendere accattivante la matematica. E’ questo il “gioco” accademico promosso dal centro di ricerca Ennio De Giorgi di Pisa che in otto appuntamenti, da febbraio a giugno, animerà le serate al Palazzo del Castelletto della Normale.Si parte il 7 febbraio alle 21 quando Alessandro Berarducci, del Dipartimento di matematica dell’Università di Pisa tenterà di rispondere alla domanda: “Esiste la verità matematica dopo Goedel?’. Berarducci indagherà la storia del matematico e logico statunitense di origine boema e dei suoi famosi teoremi di incompletezza. Il 28 febbraio ci sarà invece una conferenza a più voci dal sapore letterario che avrà al centro la pubblicazione “Tutti i numeri sono uguali a cinque”, 21 racconti che analizzano le prospettive di una letteratura dell’immaginario scientifico, scritti da esperti del settore.

Google+
© Riproduzione Riservata